BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Ebola

Sintomi


         

Quali sono i sintomi della Ebola?

I sintomi dell’Ebola comprendono:
• febbre
• faringite
• rash cutaneo maculopapulare (più evidente nei pazienti con colore della pelle chiara)
• congiuntivite bilaterale
• forte mal di testa
• dolore muscolare
• diarrea
• vomito
• debolezza
• dolore addominale
• emorragie diffuse
• miocardite
• edema polmonare
• tachipnea
• ipotensione
• anuria (assenza di urine)
• coma

Il periodo di incubazione dell’infezione da virus Ebola, vale a dire il tempo che intercorre fra il contagio e la manifestazione dei sintomi della malattia, è di circa 21 giorni.

Nell’epidemia in corso in Africa Occidentale, iniziata nei primi mesi del 2014, l’esordio dei sintomi è improvviso. I primi sintomi a comparire sono mal di testa (50-74% dei pazienti), dolore alle articolazioni o ai muscoli (50-79%), febbre con o senza brividi (95%), anoressia (45%) e astenia (85-95%). Successivamente compaiono sintomi prevalentemente gastrointestinali: dolore (65%), nausea e vomito (68%-73%), diarrea (85%). Circa la metà dei pazienti presenta anche congiuntivite (45%), odinofagia o disfagia (57%) e sanguinamento delle mucose o da lesioni cutanee puntiformi. Circa il 15% dei pazienti manifesta rash cutaneo che va incontro a desquamazione durante il periodo di convalescenza. Nei pazienti in fase terminale si verifica ottundimento, blocco renale (anuria) con difficoltà respiratoria (tachipnea), fino allo shock. La tachipnea è stato l’unico sintomo discriminante fra casi fatali e non fatali in un’epidemia di Ebola, verificatasi nel 1995 nella Repubblica Democratica del Congo (la tachipnea era stata osservata solo nei casi fatali in una percentuale pari al 37%) (Bwaka et al., 1999).

In altre epidemie di Ebola è stato osservato singhiozzo nei casi fatali (focolai sviluppatisi nel 1976 e nel 1995 nella Repubblica Democratica del Congo).

Nei pazienti che superano l’infezione da virus Ebola i sintomi che compaiono comprendono dolore muscolare (mialgia), dolore articolare asimmetrico e migratorio, mal di testa (cefalea), affaticamento/spossatezza, bulimia, scomparsa del ciclo mestruale (amenorrea), perdita di capelli, tinnito, infiammazione ad uno dei testicoli (orchite unilaterale), infiammazione alle ghiandole salivari (parotite suppurativa).