BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Vaccino Varicella

Varilrix, Varivax, Priorix Tetra

Indicazioni - Quali sono le indicazioni terapeutiche di Vaccino Varicella?


         

Riportiamo di seguito le indicazioni terapeutiche per il vaccino per la varicella:

1) il vaccino per la varicella è indicato nella profilassi (immunizzazione attiva) contro il virus della varicella (VZV, virus varicella-zoster) ed è raccomandato nei bambini, a partire dai 12 mesi di età, e negli adulti;

2) il vaccino per la varicella è indicato nella profilassi dopo esposizione, entro 72 ore (3 giorni) dal contatto con persone infette.

Il Ministero della Salute, secondo quanto riportato nel Piano nazionale per la prevenzione vaccinale 2012-2014, raccomanda la vaccinazione contro la varicella per le seguenti classi di pazienti (l’elenco segue un ordine di priorità) (Ministero della Salute, 2012):
• adolescenti suscettibili (11-18 anni)
• persone suscettibili che vivono con pazienti immunodepressi (pazienti con AIDS, pazienti oncologici con deficit del sistema immunitario o ipo/disgammaglobulinemia o in terapia con farmaci immunosoppresori da lungo tempo)
• persone suscettibili con malattie ad elevato rischio (leucemia linfatica acuta in remissione, insufficienza renale cronica, malattie che richiedono trapianto d’organo, infezione da HIV in assenza di immunodeficienza (a questo proposito il Center for Desease Control and Prevention di Atlanta (USA) raccomanda la vaccinazione per la varicella nei bambini con infezione da HIV e percentuale età-specifica dei linfociti T CD4+ compresa fra 15-24% e nei ragazzi e adulti con conta dei linfociti T CD4+ =/> 200 cell/microlitro) (Marin et al., 2007).
• donne in età fertile non precedentemente immunizzate (dopo la somministrazione del vaccino per la varicella aspettare almeno tre mesi prima di cercare una gravidanza)
• persone suscettibili che lavorano in ambito sanitario, a contatto con bambini, donne in gravidanza, pazienti immunocompromessi
• persone suscettibili che lavorano presso asili nido, scuole materne, scuole primarie e scuole secondarie