BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Levofloxacina

Levoxacin, Tavanic e altri

Indicazioni - Quali sono le indicazioni terapeutiche di Levofloxacina?


         

La levofloxacina è indicata in caso di:

1) trattamento sistemico di infezioni del tratto respiratorio (polmoniti acquisite in comunità, polmoniti nosocomiali, riacutizzazioni batteriche di bronchiti croniche), del tratto genitourinario (prostatiti batteriche croniche, infezioni delle vie urinarie, inclusa la cistite), otorinolaringoiatriche (sinusiti batteriche acute), della cute e dei tessuti molli, quando esse sono sostenute da patogeni sensibili all’antibiotico, in pazienti adulti;

2) trattamento topico di infezioni a carico dell’occhio, quando provocate da batteri sensibili all’antibiotico, nei pazienti di età >/= 1 anno;

3) trattamento dell’antrace inalatorio negli adulti e nei bambini di età >/= 6 mesi (indicazione non registrata in Italia).

Uso off label

1) profilassi e trattamento della diarrea del viaggiatore (Dupont, 2006);

2) trattamento di esacerbazioni acute di bronchiectasia (Tsang et al., 1999);

3) trattamento di esacerbazioni di broncopneumopatia cronica ostruttiva (Canut et al., 2007);

4) trattamento della tubercolosi (Shi et al., 2007).

A ottobre 2018 il Comitato di Valutazione dei Rischi per la Farmacovigilanza (PRAC) dell’Agenzia dei Medicinali Europea (EMA) ha emanato una nota, confermata dal Comitato di Valutazione dei Medicinali per Uso Umano dell’EMA, ripresa e ribadita dall’Agenzia Italiana del farmaco nell’aprile del 2019, per raccomandare di non usare gli antibiotici fluorochinolonici e chinolonici, per via sistemica (orale, parenterale) e inalatoria, per infezioni lievi o moderatamente gravi che possono risolversi spontaneamente (ad esempio infezioni alla gola, bronchite acuta) o che possono essere trattati con antibiotici di altre classi terapeutiche (esacerbazione acuta della bronchite cronica e delle broncopneumopatia cronica ostruttiva, rinosinusite batterica acuta, otite media acuta) (European Medicines Agency – EMA, 2018a; Agenzia Italiana del Farmaco – AIFA, 2019). In particolare i fluorochinoloni e i chinoloni non devono essere utilizzati per prevenire la diarrea del viaggiatore e le infezioni ricorrenti delle basse vie urinarie (infezioni che non si estendono oltre la vescica) (European Medicines Agency – EMA, 2018a). I fluorochinoloni e i chinoloni possono infatti dare degli effetti collaterali “potenzialmente di lunga durata e invalidanti “ a carico di muscoli, ossa, tendini e sistema nervoso (European Medicines Agency – EMA, 2018).