BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Bisacodil

Dulcolax, Verecolene e altri

Avvertenze - Quali informazioni conoscere prima di usare Bisacodil?


         

Modalità di somministrazione: l'assunzione orale di bisacodil è consigliata dopo il pasto serale, di modo che l'effetto del lassativo, che si produce in media dopo 8-10 ore, non disturbi il sonno. Per via rettale, invece, l'azione si manifesta dopo soli 15-30 minuti dall'assunzione della supposta.
Evitare l'inalazione o il contatto con occhi, pelle, mucose. Evitare la somministrazione in caso di emorroidi o fistole anali, l'uso di supposte può provocare sensazioni dolorose ed irritazioni locali, in particolar modo in presenza di ragadi anali o proctite ulcerosa.

Terapia prolungata: il bisacodil non deve essere somministrato per più di 7 giorni (è consigliato un utilizzo di 2-3 giorni).
L'uso prolungato di lassativi stimolanti può portare ad un deterioramento della funzionalità intestinale fino ad arrivare allo stato di colite atonica (colon non funzionante). E' dimostrato, infatti, che l'uso cronico di questi farmaci è responsabile di cambiamenti irreversibili nell'anatomia del colon, come la perdita delle austrature (tipica conformazione del colon dovuta ai rigonfiamenti e restringimenti alternati). Questa perdita sembra conseguire ad un danno dei plessi intramurali o a carico della muscolatura longitudinale intestinale (Joo et al., 1998).
L'uso prolungato può inoltre provocare assuefazione, con conseguente necessità di aumentare la dose assunta per avere l'effetto terapeutico. Alla sospensione dell'assunzione di bisacodil può insorgere stipsi perchè l'intestino, impigrito, funziona solo se stimolato dal medicinale che, dopo anni di utilizzo continuativo, può smettere di esercitare il suo effetto terapeutico.

Pazienti pediatrici: l'utilizzo è controindicato nei pazienti di età inferiore ai 3 anni ed è comunque necessaria la consultazione del medico curante nei pazienti al di sotto dei 12 anni.

Pazienti anziani: è opportuno che soggetti anziani o in condizioni di salute non buone consultino il medico prima di usare il medicinale.
Il bisacodil può peggiorare la funzionalità intestinale negli anziani (Fick et al., 2003).

Diabete mellito, ipotensione, cardiopatie: è necessario consultare il medico prima della somministrazione di bisacodil in pazienti con diabete mellito, ipotensione e cardiopatie.

Gravidanza: durante la gravidanza il bisacodil deve essere usato solo dopo consultazione medica e valutazione del rapporto rischio/beneficio. È necessario consultare il medico anche nel caso di gravidanza sospetta o se si desidera pianificare una maternità.

Allattamento: sulla base dei dati di farmacocinetica, il bisacodil non risulta escreto nel latte materno.

         


Nota:
Innova et Bella, nell'ambito delle proprie attivita pro bono, ha condiviso con Wikipedia, l'enciclopedia libera, un accordo di licenza gratuita relativa ai contenuti della sezione "Avvertenze" di Pharmamedix.

In particolare I&B autorizza e predispone la pubblicazione dei contenuti di questa sezione "Avvertenze", con licenza GFDL e CC-BY_SA, sulla pagina dell'enciclopedia libera alla Voce "Bisacodil".