BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Alprazolam

Xanax, Frontal e altri

Interazioni - Quali sono le interazioni farmacologiche di Alprazolam?


         

Alcool: l'associazione con l'alcool potenzia l'effetto sedativo dell'alprazolam.

Antibiotici macrolidi: la clearance dell'alprazolam può essere ridotta dalla contemporanea somministrazione di antibiotici macrolidi.

Anti-psicotici (neurolettici), ipnotici, ansiolitici/sedativi, antidepressivi, analgesici narcotici, antiepilettici, anestetici e antistaminici sedativi: l'effetto depressivo centrale e l'azione sedativa possono essere rinforzati con l'uso concomitante di questi farmaci con alprazolam. Gli analgesici narcotici possono aumentare l'euforia e la dipendenza psichica. Il propossifene (analgesico narcotico) e la fluoxetina (antidepressivo) possono ridurre la clearance dell'alprazolam. La fluoxetina, inoltre, attraverso la formazione del suo metabolita, la norfluoxetina, inibisce l'attività del CYP3A4, enzima che metabolizza l'alprazolam, provocando una diminuzione delle capacità cognitive e dell'attività psicomotoria. Anche il destropropossifene (analgesico) può aumentare gli effetti depressivi centrali dell'alprazolam.

Carbamazepina: la carbamazepina, farmaco induttore dell'enzima CYP3A4, può ridurre l'efficacia e la concentrazione dell'alprazolam, aumentandone la clearance (Perucca, 2006).

Cimetidina: riduce il metabolismo dell'alprazolam e provoca un incremento dell'emivita di quest'ultimo da 12 a 16,5 ore (Abernethy et al., 1983). La co-somministrazione potrebbe richiedere un aggiustamento della dose della benzodiazepina.

Clomipramina: sono riportati in letteratura due casi clinici ad esito fatale dovuti all'interazione tra alprazolam e clomipramina (Fraser et al., 1986; McIntyre et al., 1994). È opportuno diminuire la dose di clomipramina in caso di somministrazione contemporanea con alprazolam.

Contraccettivi orali: possono incrementare la tossicità dell'alprazolam riducendone il metabolismo e prolungandone l'emivita.

Desipramina, imipramina: alprazolam (dosi fino a 4 mg/die) ha determinato un incremento della concentrazione sierica di desipramina e imipramina, rispettivamente del 20% e del 31%. La rilevanza clinica di questa interazione non è nota.

Digossina: l'alprazolam ne riduce la clearance e provoca, conseguentemente, un aumento dei livelli sierici della digossina. Tale incremento può essere accompagnato da episodi di tossicità acuta (Tollefson et al., 1984).

Erbe medicinali: le erbe medicinali che hanno azione sedativa (kava, valeriana, passiflora, luppolo) possono avere un effetto depressivo additivo se somministrato con benzodiazepine (Harkness, Bratman, 2000).
È stato riportato il caso di un uomo (età: 54 anni) che aveva assunto contemporaneamente kava e alprazolam e aveva sviluppato uno stato confusionale e di letargia (Almeida, Grimsley, 1996).

Eritromicina: l'interazione con l'eritromicina fa aumentare del 60% l'AUC dell'alprazolam (Yasui et al., 1996); è consigliabile ridurre quindi il dosaggio della benzodiazepina in caso di co-somministrazione.

Inibitori del CYP3A4 (ketoconazolo, itraconazolo, ritonavir, indinavir, sequinavir, SSRI, diltiazem): l'alprazolam è metabolizzato nel fegato dal CYP3A4 (enzima del citocromo P450); i farmaci inibitori di questo enzima aumentano la biodisponibilità e, di conseguenza, l'effetto sedativo e ipnotico della benzodiazepina. Questi farmaci, quali l'itraconazolo, il nefazodone, la fluvoxamina e il ritonavir (Greenblatt et al., 2000), hanno dimostrato di ridurre la clearance dell'alprazolam e di causare tossicità.

Inibitori delle monoaminossidasi (I-MAO): in associazione con l'alprazolam, gli inibitori delle MAO possono causare un aumento del rischio di epatotossicità (Roy-Byrne et al., 1983).

Miolitici: in associazione ad alprazolam si potrebbe manifestare un effetto miolitico maggiore di quello atteso.

Mirtazapina: in associazione con alprazolam può provocare un aumento della sudorazione.

Sildenafil: poiché il sildenafil è metabolizzato dagli isoenzimi 2C9 e 3A4 del citocromo P450, un'inibizione competitiva potrebbe avvenire a seguito dell'associazione con molti farmaci (tra i quali l'alprazolam) metabolizzati da questi stessi enzimi.

Succo di pompelmo: può aumentare i livelli sierici dell'alprazolam per inibizione farmacometabolica del CYP3A4.

Warfarin: non è stato stabilito se vi sia interazione farmacocinetica con alprazolam.