BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Salmonellosi

Farmaci e terapie


         

Quali farmaci per la Salmonellosi?

Sebbene la salmonellosi sia causata da un batterio, il trattamento con antibiotici non è consigliato, se non in alcuni casi gravi.

In genere, infatti, la salmonellosi ha un decorso lieve e veloce (si risolve in pochi giorni).
In particolare può essere utile l’assunzione di fermenti lattici, o probiotici, che sono microrganismi vivi (batteri lattici) che aiutano a ripristinare la normale flora intestinale (Ljungh, Wadstrom, 2006).
Inoltre occorre mantenersi costantemente idratati, per compensare i liquidi persi con la diarrea (Epicentro, 2015).

L’utilizzo di antidiarroici, come la loperamide, può essere di beneficio per i sintomi, ma prolunga il decorso della patologia, perché i batteri vengono escreti attraverso le feci.

Il trattamento della salmonellosi con antibiotici non è consigliato, perché è stato osservato che induce un peggioramento dei sintomi diarroici, ed, inoltre, sostiene la selezione di ceppi resistenti (Sirinavin, Garner, 2000; Onwuezobe et al., 2012).
Uno studio condotto sui bambini, inoltre, ha evidenziato come il trattamento con ampicillina e amoxicillina aumenti la probabilità di ricaduta dell’infezione, probabilmente perché l’azione antibatterica danneggia l’effetto protettivo del microbiota (insieme dei microrganismi) intestinale naturale (Nelson et al., 1980).

Gli antibiotici vengono in genere prescritti ai pazienti immunocompromessi, ai nenonati (< 3 mesi) o quando la salmonellosi evolve in batteriemia (Chen et al., 2013; Mayo Clinic, 2014).
In genere la terapia antibatterica dura tra i 3 e i 7 giorni; gli antibiotici utilizzati sono fluorochinoloni, trimetroprim in associazione a sulfametossazolo, amoxicillina o cefalosporine di terza generazione (ceftriaxone) (Hohmann, 2001).

Tra i farmaci utilizzati in Italia nel trattamento della salmonellosi rientrano (in corsivo sono riportate le specialità medicinali):

- microorganismi antidiarroici (Biogermin, Enterogermina)
- loperamide (Clarimide Diarrea, Diarstop, Diarzero, Dissenten, Imodium, Lopemid, Loperamide)
- trimetoprim/sulfemetossazolo (Bactrim)
- amoxicillina (Amosol, Amox, Amoxicillina, Amoxina, Mopen, Sintopen, Velamox, Zimox)
- ceftriaxone (Axobat, Cefrag, Ceftages, Ceftriaxone, Kocefan, Pantoxon, Pokecef, Rocefin, Sirtap, Terapiron).