Home News About us Comitato scientifico Iscriviti Utenti Etica Contenuti Guida Faq Stage Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Atropina

Atropina Solfato, Cardiostenol e altri

Effetti collaterali - Quali sono gli effetti collaterali di Atropina?

Apparato Respiratorio: riduzione delle secrezioni bronchiali.

Cardiovascolari: bradicardia seguita da tachicardia, palpitazioni ed aritmia, con possibile ischemia coronarica, fibrillazione ventricolare in condizioni di ipossia.

Centrali: confusione mentale, agitazione, segni cerebellari, atassia, disartria, allucinazioni, eloquio incoerente, irrequietezza e crisi convulsive.
Gli effetti collaterali a carico del SNC, indotti dai farmaci anticolinergici sono piuttosto rari quando l’anticolinergico è somministrato per via topica. Con l’atropina per uso oftalmico, effetti collaterali centrali, quando comparsi, si sono manifestati entro pochi minuti dalla somministrazione del farmaco e si sono completamente risolti entro le prime 24 ore.

Dermatologici: xerodermia, flushing.

Endocrini: inibizione della lattazione.

Gastrointestinali: xerostomia, difficoltà nella deglutizione e nel parlare, sete, diminuzione del tono e della motilità gastrointestinale sino alla costipazione; nause e vomito, aumenta il riflusso gastrico che provoca dolore retrosternale.

Oftalmici: midriasi, cicloplegia (perdita dell’accomodazione), fotofobia, iperemia, irritazione locale, edemi, congiuntiviti, aumento della pressione intraoculare (specie in pazienti con glaucoma ad angolo chiuso), riduzione delle secrezioni lacrimali; glaucoma ad angolo chiuso.

Renali: difficoltà nella minzione, ritenzione urinaria.

Sistemici: iperpiressia (per inibizione della sudorazione), reazioni anafilattiche (Aguilera, 1988).

Uditivi: ototossicità (somministrazione locale).