BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Eparina

Calciparina, Viamal Trauma Gel e altri

Posologia - Qual รจ la posologia di Eparina?


         

La dose di eparina somministrata deve in genere determinare un aumento del tempo di tromboplastina parziale attivata (“aPTT”, rappresenta il tempo, espresso in secondi, che intercorre tra l’aggiunta di opportuni reagenti al plasma e la formazione del coagulo) di 1,5-2,5 volte rispetto ai valori normali di riferimento; evitare dosi maggiori perchè aumentano il rischio di emorragia senza apportare ulteriori benefici clinici.

Riportiamo di seguito la posologia dell’eparina nelle diverse indicazioni terapeutiche.

Trattamento di embolia polmonare, angina instabile e occlusione arteriosa periferica acuta
Endovena.
Adulti: somministrare una dose di carico di 5.000 unità (75 unità/kg) per iniezione endovenosa; in seguito 18 unità/kg/ora per infusione endovenosa continua. In caso di embolia polmonare grave, aumentare la dose di carico a 10.000 unità.

Trattamento della trombosi venosa profonda
Endovena, sottocutanea.
Adulti > 50 Kg: somministrare una dose di carico di 5.000 unità (75 unità/Kg) per iniezione endovenosa; in seguito, 18 unità/kg/ora per infusione endovenosa continua; oppure, 30.000 unità/die refratte in 2 somministrazioni (15.000 unità ogni 12 ore) per iniezione sottocutanea (in tal caso, eseguire controlli di laboratorio giornalieri ed adeguare la dose di eparina ai risultati di tali controlli).
Adulti di peso corporeo <50 kg e bambini: somministrare una dose di carico di 50 unità/kg per iniezione endovenosa; in seguito, 15-25 unità/kg/ora per infusione endovenosa continua; oppure, 500 unità/Kg/die refratte in 2 somministrazioni (250 unità/kg ogni 12 ore) per iniezione sottocutanea.

Profilassi della trombosi murale
Sottocutanea.
Adulti: 25.000 unità/die refratte in 2 somministrazioni (12.500 unità ogni 12 ore) per almeno 10 giorni.

Mantenimento della pervietà dei cateteri venosi periferici
Parenterale.
Adulti: soluzioni diluite (10 o 100 UI/ml) di eparina.

Prevenzione di eventi tromboembolici in chirurgia
Sottocutanea.
Adulti: somministrare 5.000 unità 2 ore prima dell’intervento e in seguito ogni 8-12 ore per una settimana-10 giorni o finché il paziente non riprende a camminare.
Donne in gravidanza: 10.000-20.000 unità/die refratte in 2 somministrazioni (5.000-10.000 unità ogni 12 ore); in questa categoria di pazienti è necessario il monitoraggio regolare dei parametri della coagulazione sebbene l’eparina sia impiegata a scopo profilattico.

Trattamento della sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento del tratto ST
Endovena.
Adulti: somministrare un bolo iniziale di 60-70 unità/kg (non superare le 5.000 unità); in seguito, una dose di mantenimento di 12-15 unità/kg/ora (non superare le 1.000 unità/ora) per infusione. La velocità di infusione della terapia di mantenimento va adeguata sulla base dei valori del tempo di tromboplastina parziale attivato (aPTT).

Trattamento dell’infarto miocardico acuto
Sottocutanea.
Adulti: 25.000 unità/die (12.500 unità ogni 12 ore).

Prevenzione del reinfarto
Sottocutanea.
Adulti: 12.500 unità/die.

Ustioni termiche e chimiche della congiuntiva
Topica.
Adulti: 24 gocce/die di collirio (contenente 500.000 UI/100 ml di eparina sodica) refratte in 24 somministrazioni (1 goccia ogni ora) per 2 giorni; in seguito lasciar intercorrere un maggior lasso di tempo tra una somministrazione e la successiva.

Dislacrimie (secchezza oculare)
Topica.
Adulti: 4-8 gocce/die di collirio (contenente eparina sodica al 5%/3 ml) refratte in 4 somministrazioni (1-2 gocce 4 volte/die).

Malattie oculari nelle quali occorre un’azione fibrinolitica
Topica.
Adulti: 4 o più gocce/die di collirio (contenente 500.000 UI/100 ml di eparina sodica) refratte in 2 o più somministrazioni (2 gocce 2 o più volte/die), secondo prescrizione medica.

ASSOCIAZIONI

Preparati oftalmici

Eparina più idrocortisone
Topica.
Adulti: 6 o più gocce/die di collirio (contenente ogni 100 ml: idrocortisone fosfato sodico g 0,134 ed eparina sodica 300.000 U.I.) refratte in 3 o più somministrazioni (2 gocce 3 o più volte/die), secondo prescrizione medica.

Eparina più desametasone
Topica.
Adulti: 1-2 gocce di collirio (contenente desametasone g 0,2 ed eparina U.I. 200.000 ogni 100 ml) ogni 2-3 ore o secondo prescrizione medica.

Eparina più tocoferolo alfa
Topica.
Adulti: 6 gocce/die di collirio (contenente ogni 100 ml, eparina sodica U.I. 500.000 e D-L-alfa-tocoferil acetato mg 100) refratte in 3 somministrazioni (2 gocce 3 volte/die) o secondo prescrizione medica.

Eparina più xantopterina più retinolo più monofosforiboflavina più ergocalciferolo più tocoferolo alfa più calcio pantotenato
Topica.
Adulti: applicare l’unguento oftalmico (contenente ogni 100 g: xantopterina 0,100 g, eparina sodica 390.000 UI, retinolo palmitato pari a retinolo 1.000.000 UI, riboflavina 0,300 g, ergocalciferolo 200.000 UI, calcio pantotenato 1,500 g, alfa-tocoferolo 0,100 g) nel fornice congiuntivale più volte al giorno (3-4 volte o secondo prescrizione medica).

Preparati rettali

Eparina più idrocortisone più benzocaina
Topica.
Adulti: applicare la crema (contenente ogni 100: benzocaina 5 g, idrocortisone acetato 0,5 g, eparina sodica 5.000 UI) più volte al giorno (2-3 volte), specialmente in seguito all’evacuazione.

Preparati dermatologici

Eparina più salicilato di dietilammonio più mentolo
Topica.
Adulti: applicare il gel (contenente per ogni g: salicilato di dietilammonio 100 mg, eparina sodica 0,368 mg (50 U.I.), mentolo 2 mg) più volte al giorno (2-3 volte) sulla zona interessata dal trauma.