BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Flurbiprofene

Tantum Verde Gola, Benactiv Gola, Ocufen e altri

Avvertenze - Quali informazioni conoscere prima di usare Flurbiprofene?


         

Rischio cardiovascolare: il flurbiprofene, somministrato per via orale, è stato associato ad un aumento del rischio di infarto miocardico acuto (Shau et al., 2012). Inoltre i FANS sono associati anche a ritenzione idrica, edema e ipertensione. La somministrazione per via sistemica di flurbiprofene richiede cautela in pazienti a rischio di eventi cardiovascolari (infarto miocardico acuto, ipertensione, insufficienza cardiaca).

Tossicità gastrointestinale: il flurbiprofene, come tutti i FANS, può indurre ulcera peptica (per inibizione della sintesi delle prostaglandine gastroprotettive). La tossicità gastrointestinale aumenta con l’aumentare della dose del farmaco e/o la durata della terapia. Inoltre la presenza di altri fattori di rischio per ulcera peptica o emorragia (malattie pregresse, uso di altri farmaci) aumenta il rischio di tossicità gastrointestinale da FANS. Il rischio di ulcera, emorragia o perforazione gastrointestinale associato all’uso di FANS può verificarsi in qualunque momento della terapia, anche senza segni o sintomi premonitori.

Irritazione locale: l’uso prolungato di farmaci a base di flurbiprofene per uso topico può causare sensibilizzazione o irritazione locale. Se, quando si dissolvono in bocca le pastiglie di flurbiprofene, si avverte la sensazione di calore o prurito, è opportuno interrompere la somministrazione del farmaco.

Uso del cerotto medicato: applicare il cerotto sulla pelle integra (assenza di irritazione, lesioni, ferite) e asciutta. Non coprire il cerotto con un bendaggio occlusivo. Se il cerotto causa rash cutaneo, o provoca prurito o bruciore, deve essere rimosso.

Ulcera della cornea: la somministrazione del flurbiprofene come collirio può ritardarne la cicatrizzazione.

Interventi di chirurgia oftalmica: l’impiego di flurbiprofene come antinfiammatorio oftalmico è stato associato ad un aumento del sanguinamento durante interventi chirurgici agli occhi. Somministrare con cautela il farmaco in pazienti in terapia anticoagulante.

Pazienti anziani: i pazienti anziani possono essere particolarmente suscettibili alle reazioni avverse da FANS a causa di un decadimento fisiologico di alcune funzioni fisiologiche (ad esempio la funzione renale) e/o per la presenza di altre patologie (ad esempio malattie cardiovascolari) e/o terapie farmacologiche concomitanti.

FANS: il flurbiprofene non deve essere somministrato contemporaneamente ad altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per il rischio di un aumento degli effetti collaterali/tossicità.

Antiaggreganti piastrinici, anticoagulanti orali, corticosteroidi, inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI): in associazione ai FANS possono aumentare il rischio di emorragia gastrointestinale.

Reazioni di ipersensibilità: le reazioni allergiche ai FANS, incluso il flurbiprofene, comprendono reazioni a carico delle vie respiratorie (difficoltà respiratoria, broncospasmo, asma), della pelle (prurito, orticaria, porpora, angioedema e più raramente dermatite esfoliativa, necrolisi epidermica, eritema multiforme).

Allattamento: sulla base della breve emivita del flurbiprofene (3-4 ore) e della bassa concentrazione di farmaco nel latte materno (=/< 0,07% della dose materna di 100 mg) è improbabile che possano manifestarsi effetti avversi nei bambini allattati al seno, in particolare nei bambini con più di 2 mesi (Toxnet, 2018; Smith et al., 1989; Cox, Forbes, 1987).

Para-idrossibenzoati, olio di ricino idrogenato-40 poliossietilenato: queste sostanze, che possono essere presenti come eccipienti nelle specialità medicinali contenenti flurbiprofene, possono causare dermatite da contatto e più raramente orticaria e broncospasmo.

Lattosio: può essere presente come eccipiente in alcune specialità medicinali contenenti flurbiprofene (ad esempio Froben compresse rivestite). La presenza di lattosio (zucchero formato da glucosio e galattosio) controindica il farmaco per chi ha problemi su base ereditaria di metabolizzazione del lattosio (deficit dell’enzima lattasi), di malassorbimento di glucosio-galattosio o intolleranza al galattosio.

Saccarosio: può essere presente come eccipiente in alcune specialità medicinali contenenti flurbiprofene (ad esempio Froben compresse rivestite, sciroppo, granulato effervescente). La presenza di saccarosio controindica la specialità medicinale in caso di malassorbimento glucosio-galattosio (il saccarosio è uno zucchero formato da glucosio e fruttosio), di intolleranza al fruttosio, di deficit dell’enzima sucrasi isomaltasi (enzima che scinde il saccarosio in glucosio e fruttosio).

Sodio: può essere presente in alcune specialità medicinali del flurbiprofene (ad esempio Froben sciroppo). Valutare la quantità di sodio che verrebbe assunta ogni giorno con la terapia farmacologica nei pazienti con ridotta funzionalità renale o che devono seguire una dieta a basso contenuto di sodio.

         


Nota:
Innova et Bella, nell'ambito delle proprie attivita pro bono, ha condiviso con Wikipedia, l'enciclopedia libera, un accordo di licenza gratuita relativa ai contenuti della sezione "Avvertenze" di Pharmamedix.

In particolare I&B autorizza e predispone la pubblicazione dei contenuti di questa sezione "Avvertenze", con licenza GFDL e CC-BY_SA, sulla pagina dell'enciclopedia libera alla Voce "Flurbiprofene".