BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Glibenclamide

Euglucon, Glibomet e altri

Effetti collaterali - Quali sono gli effetti collaterali di Glibenclamide?


         

Cardiovascolari: complicanze cardiovascolari, edema.
Le complicanze cardiovascolari sono risultate meno frequenti rispetto a clorpropamide e tolbutamide; il rischio di insufficienza cardiaca congestizia meno frequente rispetto a pioglitazone.

Centrali: flushing, pallore, brividi, tremori, cefalea, vertigini, confusione, debolezza, parestesie e psoriasi.

Ematici: discrasie ematiche con leucopenia, granulocitopenia, eritropenia, anemia emolitica, pancitopenia, trombocitopenia, anemia aplastica, agranulocitosi.

Epatici: aumento degli enzimi epatici, raramente funzionalità epatica alterata (colestasi ed ittero), epatite ed insufficienza epatica.

Gastrointestinali: nausea, vomito, diarrea, disturbi epigastrici, dolore addominale.

Metabolici: ipoglicemia.

Renali: nicturia (Shaw et al., 1977).

Sistemici: (rari) reazioni da ipersensibilità (febbre, eosinofilia, ittero, reazioni cutane quali eruzioni o dermatiti licheinoidi, rash, orticaria, prurito) fotosensibilità (Fox et al. 2005; Noakes, 2003), pancreatite, vasculite leucocitoclastica (Ben Salem et al., 2007), shock.

Muscoloscheletrici: fratture ossee (rischio meno frequente rispetto a metformina e rosiglitazone).

Oftalmici: disturbi visivi transitori possono verificarsi in particolare all'inizio del trattamento e sono causati dalle variazioni della glicemia. La gibenclamide può indurre miopia modificando l'indice di rifrazione del cristallino.