BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Ketoprofene

Oki, Fastum gel, Lasonil, Orudis e altri

Interazioni - Quali sono le interazioni farmacologiche di Ketoprofene?


         

Anticoagulanti (warfarin), trombolitici, farmaci antiaggreganti e inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs): la somministrazione contemporanea con ketoprofene aumenta il rischio di emorragie.

Acido acetilsalicilico (ASA), FANS: in associazione a ketoprofene aumenta il rischio di emorragia gastrica.

Cefamandolo, cefoperazone e cefotetan: in presenza di ketoprofene aumenta il rischio di emorragia gastrica.

Ciclosporine: il ketoprofene ne potenzia la nefrotossicità.

Corticosteroidi: la co-somministrazione con ketoprofene può aumentare il rischio di ulcerazione o emorragia gastrointestinale.

Digossina: il ketoprofene ne aumenta le concentrazioni plasmatiche.

Diuretici, captopril e beta-bloccanti: il ketoprofene ne diminuisce l'effetto terapeutico in quanto inibisce la sintesi delle prostaglandine a livello renale.

Etanolo: in associazione con ketoprofene si ha un aumento degli effetti collaterali a livello gastrointestinale.

FANS topici e sistemici, fibrati: sommistrati insieme a ketoprofene topico aumentano la gravità delle reazioni cutanee (fotoallergia crociata con acido tiaprofenico, fenofibrati, oxibenzone, benzofenone). La fotoallergia é dovuta alla struttura benzoilchetonica e non alla funzione arilpropionica del ketoprofene (Veyrac, 2002).

Idrossido di sodio, bicarbonato di magnesio: accellerano le proprietà di assorbimento dei derivati dell'acido propionico come il ketoprofene (Neuvonen 1991).

Leflunomide: in associazione a ketoprofene è stato riportato un caso di sepsi che ha portato ad insufficienza multiorgano e morte.

Litio: il ketoprofene può aumentarne la tossicità e le concentrazioni ematiche. Adattare la posologia del litio durante e dopo la terapia con ketoprofene.

Metamizolo: in associazione con ASA e ketoprofene provoca perforazione gastrica/duodenale con o senza melena.

Metotressato: il ketoprofene ne diminuisce la clearance con conseguente aumento della concentrazione plasmatica. L'interazione può portare ad un aumento significativo della tossicità del metotrexato. La co-somministrazione non è raccomandata. Lasciare intercorrere almeno 12 ore tra le somministrazioni dei due farmaci.

Octocrilene: rischio di co-sensibilizzazione con ketoprofene topico. L’octocrilene è un derivato del cinnamato usato come filtro solare in prodotti cosmetici (shampoo, dopo-barba, gel doccia e bagno, creme , rossetti, detergenti trucco, spray per capelli) (Agenzia Italiana del Farmaco - AIFA, 2014)

Plicamicina: in presenza di ketoprofene aumenta il rischio di emorragia gastrica.

Probenecid: aumenta la concentrazione plasmatica del ketoprofene.

Salicilati: riducono il metabolismo ed incrementano la clearance del ketoprofene spiazzandone il legame sieroproteico.

Sulfamidici e difenildantoina: potrebbe essere necessario ridurre il dosaggio di difenildantoina o dei sulfamidici in associazione a ketoprofene. Il ketoprofene compete con questi farmaci per il legame sieroproteico.

Ticlopidina: il ketoprofene può aumentarne l'azione antiaggregante.