BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Lorazepam

Tavor, Control e altri

Posologia - Qual รจ la posologia di Lorazepam?


         

Riportiamo in seguito la posologia di lorazepam nelle diverse indicazioni terapeutiche.

Ansia
Orale.
Adulti: 1-7,5 mg/die refratti in 2-3 somministrazioni o 10-20 gocce 1-3 volte al giorno; somministrare la dose maggiore del farmaco la sera, prima di coricarsi. Non superare la dose massima di 10 mg/die.
Anziani (età >/= 65 anni): dosaggio iniziale di 1-2 mg/die in dosi suddivise.
La durata complessiva del trattamento non dovrebbe superare le 8-12 settimane, incluso il periodo di sospensione graduale della terapia benzodiazepinica.
Parenterale.
Adulti: dose iniziale di 2-4 mg/die endovena o intramuscolare (preferibile la somministrazione endovenosa), corrispondente a circa 0,05 mg/kg; la dose può essere ripetuta dopo 2 ore. Il trattamento parenterale è raccomandato in caso di attacco acuto di ansia sia con sia senza agitazione psicomotoria. Una volta risolto l’episodio acuto, passare al trattamento orale se il paziende necessità di una terapia prolungata com benzodiazepine.

Insonnia associata ad ansia
Orale.
Adulti: 1-2,5 mg/die in un’unica somministrazione la sera, prima di coricarsi. La durata del trattamento varia da pochi giorni a 2 settimane, fino a un massimo di 4 settimane.

Trattamento acuto degli attacchi di panico
Intramuscolare, endovena.
Adulti: 25-30 mcg/kg per iniezione intramuscolare o endovena lenta (vena di grosso calibro).

Epilessia
Endovena.
Adulti: dose iniziale di 0,05 mg/kg fino ad un massimo di 4 mg diluiti in egual volume di soluzione compatibile con un’inizione endovenosa lenta (2 mg al minuto, in vena di grosso calibro). Se la crisi persiste o ricorre dopo 10-15 minuti dalla prima somministrazione, iniettare una successiva dose di 4 mg. Non superare la dose massima di 8 mg/die.
Bambini: dose di 0,1 mg/kg diluita in egual volume di soluzione compatibile, refratta ogni 2-5 minuti. Se la crisi persiste o ricorre dopo 10-15 minuti dalla prima somministrazione, iniettare una successiva dose di 0,05 mg/kg. Non superare la dose massima di 4 mg/die.
Neonati: dose di 0,05 mg/kg diluita in egual volume di soluzione compatibile, refratta ogni 2-5 minuti. Se la crisi persiste o ricorre dopo 10-15 minuti dalla prima somministrazione, iniettare una successiva dose.

Premedicazione in anestesia
Endovena.
Adulti: dose di 0,044 mg/kg fino a un totale di 2 mg somministrati 15-20 minuti prima dell’intervento chirurgico. Non superare questo dosaggio nei pazienti con età > 50 anni. Nei pazienti in cui è preferibile ottenere un maggior grado di amnesia, somministrare un dosaggio maggiore: 0,05 mg/kg fino a un massimo di 4 mg, somministrati almeno 2 ore prima dell’intervento chirurgico previsto per ottenere un effetto ottimale.
Nei pazienti anziani o debilitati, con funzione epatica o renale compromessa, con patologie gravi a livello cardiovascolare o respiratori, è necessario ridurre la dose di lorazepam.
Intramuscolare.
Adulti: dose di 0,05 mg/kg somministrata 2-3 ore prima dell’intervento chirurgico. La dose massima raccomandata è pari a 4 mg. In caso di pazienti anziani o debilitati, con funzione epatica o renale compromesse, con patologie respiratorie o cardiovascolari, ridurre la dose della banzodiazepina. La somministrazione intramuscolare deve essere presa in considerazione solo quando la somministrazione orale oppure endovena sono controindicate.

Sedazione in procedure terapeutiche/diagnostiche
Endovena.
Adulti: dose di 0,05 mg/kg di lorazepam.
Bambini: Bambini: dose di 0,02-0,05 mg/kg di lorazepam. I dati relativi all’inizio della sedazione e alla durata dell’effetto sedativo del lorazepam presentano una discreta variabilità. Alcuni autori riportano un inizio d’azione dopo pochi minuti (3-5 minuti) e una durata di 3-4 ore (Garcia Pena, Krauss, 2002). Altri riportano 30 minuti-1 ora come periodo di tempo fra somministrazione ev. e inizio dell’effetto sedativo del lorazepam e una durata d’azione del farmaco di 6-8 ore (www.healthsystem.virginia.edu).

Sindrome da astinenza da alcool
Orale, intramuscolare, endovena.
Adulti: nei trial clinici sono state utilizzate dosi di 3-6 mg/die refratte in 3 somministrazioni.

Agitazione
Orale, sublinguale, endovena.
Adulti: nei trial clinici sono state utilizzate dosi di 1-2 mg diluite in egual volume di soluzione compatibile.

Trattamento del vomito indotto da farmaci oncologici
Orale.
Adulti: 4-10 mg/die (1 mg ogni 3-4 ore).
Endovena.
Adulti: 1-2 mg/die.

Sindrome neurolettica maligna
Intramuscolare, endovenosa.
Adulti: nei trial clinici sono state usate dosi di 1-2 mg 3 volte al giorno (1-8 mg/die). Le benzodiazepine sono risultate efficaci nel trattamento della catatonia.