BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Metoclopramide

Plasil, Geffer e altri

Posologia - Qual รจ la posologia di Metoclopramide?


         

Riportiamo di seguito la posologia della metoclopramide nelle diverse indicazioni terapeutiche.
In caso di somministrazione ripetuta nell’arco delle 24 ore, indipendentemente dalla via di somministrazione, deve intercorrere un intervallo di tempo fra una dose di metoclopramide e quella successiva di almeno 6 ore (con l’esclusione delle formulazioni a lento rilascio). Questo intervallo di tempo deve essere rispettato anche in caso di vomito della dose per evitare il rischio di sovradosaggio.

Nei bambini, la soluzione orale contente metoclopramide deve essere somministrata utilizzando una siringa orale graduate appropriata per evitare il rischio di sovradosaggio.

La somministrazione per endovena della metoclopramide deve essere effettuata sottoforma di bolo lento (durata dell’infusione di almeno 3 minuti) per ridurre il rischio di reazioni avverse, in particolare di tipo cardiovascolare.

Prevenzione della nausea e del vomito postoperatori
Intramuscolare, endovena.
Adulti: dose singola di 10 mg di metoclopramide. Se somministrato per endovena, il farmaco deve essere somministrato in bolo lento (durata dell’infusione di almeno tre minuti).

Prevenzione della nausea e del vomito da radioterapia
Orale.
Adulti: 10 mg di metoclopramide ripetibile fino a tre volte al giorno, (dose massima 30 mg/die oppure 0,5 mg/kg di peso corporeo). In caso di formulazioni a lento rilascio da 15 mg/dose o da 30 mg/dose, la metoclopramide può essere somministrata rispettivamente due volte al giorno (15 mg ogni 12 ore) oppure una sola volta al giorno (30 mg ogni 24 ore) rispettando l’intervallo indicato fra una dose e quella successiva.
Durata massima della trattamento: 5 giorni.
Rettale.
Adulti: dose di 10 mg da ripetere per un massimo di 3 volte al giorno per non più di 5 giorni (dose massima giornaliera: 30 mg oppure 0,5 mg/kg).
Intramuscolare, endovena.
Adulti: 10 mg di metoclopramide da ripetere al massimo per tre volte al giorno (dose massima 30 mg/die o 0,5 mg/kg/die). Se somministrato per endovena, il farmaco deve essere somministrato in bolo (durata dell’infusione di almeno tre minuti). Appena possibile la terapia parenterale deve essere sostituita dalla terapia orale o rettale.

Prevenzione della nausea e del vomito ritardati da chemioterapia
Orale.
Adulti: 10 mg di metoclopramide ripetibile fino a tre volte al giorno, (dose massima giornaliera: 30 mg oppure 0,5 mg/kg di peso corporeo). In caso di formulazioni a lento rilascio da 15 mg/dose o da 30 mg/dose, la metoclopramide può essere somministrata rispettivamente due volte al giorno (15 mg ogni 12 ore) oppure una sola volta al giorno (30 mg ogni 24 ore) rispettando l’intervallo indicato fra due dosi successive.
Durata massima della trattamento: 5 giorni.
Bambini (età: 1-18 anni): dose di 0,1-0,15 mg/kg di peso corporeo ripetibile per un massimo di tre volte al giorno (dose massima in 24 ore: 0,5 mg/kg). In base al peso corporeo, la singola dose raccomandata è pari a 1 mg (10-14 kg), 2 mg (15-19 kg), 2,5 mg (20-29 kg), 5 mg (30-60 kg), 10 mg (> 60 kg).
La terapia può essere continuata per un massimo di 5 giorni.
Rettale.
Adulti: dose di 10 mg da ripetere per un massimo di 3 volte al giorno per non più di 5 giorni (dose massima giornaliera: 30 mg oppure 0,5 mg/kg).
Endovena.
Bambini (età: 1-18 anni): la dose raccomandata di metoclopramide è compresa fra 0,1 e 0,15 mg/kg di peso corporeo; tale dose può essere ripetuta per un massimo di tre volte nelle 24 ore.
In base al peso, la singola dose raccomandata è pari a 1 mg (10-14 kg), a 2 mg (15-19 kg), a 2,5 mg (20-29 kg), a 5 mg (30-60 kg) e a 10 mg (> 60 kg).
Per endovena, la metoclopramide deve essere iniettata come bolo lento, in un periodo di tempo di almeno 3 minuti. La dose massima giornaliera è pari a 0,5 mg/kg di peso corporeo. La durata massima della terapia parenterale è di 5 giorni

Trattamento sintomatico della nausea e del vomito, inclusi nausea e vomito ritardati da chemioterapia, radioterapia, emicrania e interventi chirurgici
Orale:
Adulti: 10 mg di metoclopramide da ripetere fino ad un massimo di tre volte al giorno (dose massima: 30 mg/die o 0,5 mg/kg/die).
In caso di formulazioni a lento rilascio da 15 mg/dose o da 30 mg/dose, la metoclopramide può essere somministrata rispettivamente due volte al giorno (15 mg ogni 12 ore) oppure una sola volta al giorno (30 mg ogni 24 ore) rispettando l’intervallo indicato fra due dosi successive.
Durata massima della trattamento: 5 giorni.
Intramuscolare, endovena.
Adulti: 10 mg di metoclopramide da ripetere al massimo per tre volte al giorno (dose massima 30 mg/die o 0,5 mg/kg/die). Se somministrato per endovena, il farmaco deve essere somministrato in bolo lento (durata dell’infusione di almeno tre minuti).

Trattamento della nausea e del vomito postoperatori
Endovena.
Bambini (età: 1-18 anni): dose di metoclopramide compresa fra 0,1 e 0,15 mg/kg di peso corporeo, ripetibile per un massimo di tre volte al giorno. In base al peso, la singola dose raccomandata è pari a 1 mg (10-14 kg), a 2 mg (15-19 kg), a 2,5 mg (20-29 kg), a 5 mg (30-60 kg) e a 10 mg (> 60 kg). La dose massima è di 0,5 mg/kg/die.
In caso di somministrazione endovena, la metoclopramide deve essere iniettata in bolo lento (durata dell’infusione di almeno 3 minuti). La durata massima del trattamento è di 2 giorni. Per questa indicazioni, la metoclopramide deve essere considerata farmaco di seconda linea in ambito pediatrico (European Medicines Agency, 2013).

Pazienti con insufficienza renale
Nei pazienti con insufficienza renale moderata o grave (clearance della creatinina CLcr: 15-60 ml/min) la dose giornaliera raccomandata di metoclopramide deve essere ridotta del 50%.
Nei pazienti con malattia renale terminale (CLcr uguale o minore a 15 ml/min) la dose giornaliera deve essere diminuita del 75%.

Pazienti con insufficienza epatica
Nei pazienti con insufficienza epatica grave, la dose raccomandata di metoclopramide deve essere ridotta del 50%.

ASSOCIAZIONI

Preparati antiacidi

Metoclopramide più dimeticone più potassio citrato più acido citrico più acido tartarico più sodio bicarbonato
Orale.
Adulti: 2-3 bustine/die (contenenti metoclopramide 5 mg più dimeticone 50 mg più potassio citrato 94,45 mg più acido citrico 670 mg più acido tartarico 152 mg più sodio bicarbonato 1050 mg) refratte in 2-3 somministrazioni prima dei pasti o quando insorgono dolore e bruciore di stomaco.

Preparati antiemicrania

Metoclopramide più acetilsalicilato di lisina
Orale.
Adulti: 900 mg di acido salicilico più 10 mg di metoclopramide (1 bustina) quando insorgono i primi sintomi dell’attacco di emicrania, ripetibili, in caso di necessità, purché non si superi la dose di 2700 mg/die di acido salicilico e 30 mg/die di metoclopramide (3 bustine).