BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mifepristone

Mifegyne

Interazioni - Quali sono le interazioni farmacologiche di Mifepristone?


         

Bupropione, efavirenz: poiché il mifepristone inattiva il CYP2B6, potrebbe alterare il metabolismo di questi ed altri farmaci metabolizzati da tale enzima (Lin et al., 2009).

Contraccettivi orali: l’assunzione della pillola contraccettiva orale (etnilestradiolo 30 mcg più levonorgestrel 0,15 mg) il giorno dopo l’aborto medico (con mifepristone 200 mg per via orale e misoprostolo 400 mcg per via vaginale) non ha effetti sul sanguinamento e sull’efficacia del trattamento abortivo (Tang et al., 1999).

Corticosteroidi: l’effetto dei corticosteroidi (inclusi quelli per inalazione) può essere ridotto nei giorni successivi all’assunzione di mifepristone.

FANS: il produttore di mifepristone raccomanda di evitare i farmaci antinfiammatori non steroidei per possibile riduzione dell’efficacia dell’antiormone. Tuttavia, in uno studio, la somministrazione di naprossene (500 mg) da 12 ore prima a 36 ore dopo la somministrazione di mifepristone (100 mg) non ha alterato gli effetti del mifepristone sulla cervice uterina (Heikinheimo, 1997).

Fotoradiazioni: il mifepristone inibisce significativamente l’effetto anti-infiammatorio delle fotoradiazioni, utilizzate, ad esempio, nel trattamento delle artriti e delle tendiniti (Lopes-Martins et al., 2006).

Claritromicina, eritromicina, ketoconazolo, itraconazolo, nafazodone, paroxetina, succo di pompelmo, venlafaxina (farmaci potenti inibitori del CYP3A4): questi farmaci possono aumentare i livelli sierici del mifepristone per inibizione farmacometabolica dell’enzima CYP3A4, di cui il mifepristone è substrato.

Prostaglandine: aumentano l’efficacia del mifepristone.

Rifampicina, desametasone, iperico (erba di San Giovanni), fenitoina, fenobarbitale, carbamazepina: questi farmaci sono potenti induttori del CYP3A4 e possono ridurre i livelli sierici di mifepristone per induzione farmacometabolica.

Farmaci metabolizzati dal CYP3A4: sulla base di informazioni d’inibizione in vitro, la contemporanea somministrazione di mifepristone può indurre un aumento dei livelli sierici di farmaci che sono anch’essi substrato del CYP3A4. Il CYP3A4 è un enzima citocromiale deputato al metabolismo di circa il 50% dei farmaci usati.