BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Sodio

Biochetasi, Movicol, Isocolan e altri

Posologia - Qual รจ la posologia di Sodio?


         

Iponatriemia
Orale.
Adulti: 1-2 g di sodio 3 volte/die; la dose può essere aumentata fino a 12 g/die.
Endovena.
Adulti: 2-3 litri di soluzione isotonica allo 0,9% di sodio cloruro in 2-3 ore; successivamente l’infusione può proseguire ad una velocità minore. Sono disponibili anche soluzioni all’1,8%, 3% e 5% in caso di iponatriemia acuta. Durante la somministrazione parenterale monitorare il turgore delle giugulari, le basi polmonari per la presenza di crepitii e, nei pazienti anziani o critici, la pressione venosa centrale. In caso di iponatriemia acuta o cronica, l’aumento della concentrazione plasmatica di sodio non deve superare il valore soglia di 10 mmoli/L nelle 24 ore per evitare il rischio della sindrome da demielinizzazione osmotica. Il sodio lattato può essere impiegato in sostituzione del sodio cloruro in soluzione isotonica durante gli interventi chirurgici o in caso di primo soccorso.

Iponatriemia associata a reidratazione
Endovena.
Adulti: soluzione allo 0,9% di sodio cloruro più soluzione al 5 % di glucosio oppure soluzione allo 0,45% (ipotonica) di sodio cloruro. La soluzione isotonica di sodio cloruro in associazione a glucosio è particolarmente indicata quando la perdita di sodio è accompagnata da perdita di liquidi. La presenza di glucosio permette l’ingresso di acqua libera di sodio nelle cellule più a rischio in caso di disidratazione.

Terapia reidratante orale
Orale.
Adulti, bambini: 200-400 ml di soluzione iposmolare (250 mmoli/L) di soluzione (contenente sodio, potassio, glucosio o altri carboidrati) più volte/die secondo prescrizione medica. La presenza di carboidrati facilita l’assorbimento del sodio. Se la disidratazione è causata da diarrea, l’assunzione della soluzione orale elettrolitica dovrebbe essere effettuata dopo ogni scarica. La reidratazione deve essere rapida e avvenire in 3-4 ore ad eccezione dell’ipernatriemia: in questo caso la reidratazione richiede tempi più lunghi, superiori alle 12 ore. I bambini allattati devono continuare ad essere alimentati tra una somministrazione e l’altra di soluzione reidratante.

Acidosi metabolica
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica una soluzione a base di sodio bicarbonato se l’acidosi è causata da uno squilibrio acido-base; se l’acidosi è causata dall’accumulo di acidi organici, come in caso di acidosi lattica e chetoacidosi, il ruolo del bicarbonato di sodio è controverso per il rischio di sovraccarico di sodio, ipervolemia, ipokaliemia, acidosi del sistema nervoso centrale, ipercapnia e alcalosi da ipercorrezione.

Infezioni batteriche oftalmiche
Topica.
Adulti: 2-3 gocce di soluzione (contenente sodio propionato 5%) in ciascun occhio, più volte al giorno, secondo prescrizione medica.

Intossicazione da ipoclorito
Orale.
Adulti: 100-200 ml di soluzione (contenente sodio tiosolfato in soluzione al 5%) (avvelenamento da candeggina, varichina).

Intossicazione da iodio
Orale.
Adulti: 100 ml di soluzione (contenente sodio tiosolfato in soluzione al 5%). Il sodio tiosolfato converte lo iodio in ioduro.

Intossicazione da acido cianidrico, cianuri
Endovena.
Adulti: 50 ml di soluzione (contenente sodio tiosolfato al 25%) per iniezione ev. lenta della durata di circa 10 minuti. E’ possibile somministrare fino a 12 g in un paziente adulto.


ASSOCIAZIONI

Preparati elettrolitici

Sodio cloruro con sodio acetato più sodio gluconato più potassio cloruro più magnesio cloruro
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 526 mg/100 ml più sodio acetato 222 mg/100 ml più sodio gluconato 502 mg/100 ml più potassio cloruro 37 mg/100 ml più magnesio cloruro 14 mg/100 ml).

Sodio cloruro più sodio acetato più sodio gluconato più potassio cloruro più magnesio cloruro più glucosio monoidrato
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 526 mg/100 ml più sodio acetato 222 mg/100 ml più sodio gluconato 502 mg/100 ml più potassio cloruro 37 mg/100 ml più magnesio cloruro 14 mg/100 ml più glucosio 5 g/100 ml).

Sodio cloruro più sodio acetato più sodio gluconato più potassio cloruro più potassio acetato più magnesio cloruro più glucosio monoidrato
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 526 mg/100 ml più sodio acetato 222 mg/100 ml più sodio gluconato 502 mg/100 ml più potassio cloruro 37 mg/100 ml più potassio acetato 245 mg/100 ml più magnesio cloruro 14 mg/100 ml più glucosio 5 g/100 ml).

Sodio cloruro più potassio cloruro più potassio fosfato bibasico più sodio acetato più glucosio monoidrato
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 0,91 g/L più potassio cloruro 1,50 g/L più potassio fosfato bibasico 1,30 g/L più sodio acetato 2,79 g/L più glucosio monoidrato 55 g/L).

Sodio cloruro più potassio acetato più magnesio acetato più glucosio anidro
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 234 mg/100 ml più potassio acetato 128 mg/100 ml più magnesio acetato 21 mg/100 ml più glucosio 5 g/100 ml).

Sodio cloruro più potassio cloruro più magnesio cloruro più potassio acetato più sodio acetato più sodio gluconato più glucosio anidro
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 526 mg/100 ml più potassio cloruro 37 mg/100 ml più magnesio cloruro 14 mg/100 ml più potassio acetato 245 mg/100 ml più sodio acetato 222 mg/100 ml più sodio gluconato 502 mg/100 ml più glucosio anidro 5 g/100 ml).

Sodio cloruro più sodio lattato più potassio cloruro
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 0,30 g/100 ml più sodio lattato 0,60 g/100 ml più potassio cloruro 0,27 g/100 ml).

Sodio cloruro più potassio cloruro più calcio cloruro più magnesio cloruro più sodio acetato più sodio citrato
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica, per infusione, la soluzione (contenente sodio cloruro 5 g/L più potassio cloruro 0,75 g/L più calcio cloruro 0,35 g/L più magnesio cloruro 0,31 g/L più sodio acetato 6,40 g/L più sodio citrato 0,75 g/L).
Oppure applicare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 0,49-0,64 g/100 ml più potassio cloruro 0,075 g/100 ml più calcio cloruro 0,048 g/100 ml più magnesio cloruro 0,03 g/100 ml più sodio acetato 0,39 mg/100 ml più sodio citrato 0,193 g/100 ml) per irrigare il sacco lacrimale o mantenere umida la cornea durante interventi chirurgici all’occhio.

Sodio cloruro più potassio cloruro più calcio cloruro più magnesio cloruro più sodio acetato più sodio citrato più glucosio monoidrato
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica, per infusione, la soluzione (contenente sodio cloruro 5 g/L più potassio cloruro 0,75 g/L più calcio cloruro 0,35 g/L più magnesio cloruro 0,31 g/L più sodio acetato 6,40 g/L più sodio citrato 0,75 g/L più glucosio monoidrato 55 g/L).

Sodio cloruro più potassio cloruro più magnesio cloruro esaidrato più calcio cloruro diidrato più sodio acetato triidrato più acido malico
Endovena.
Adulti, bambini (età > 12 anni): 500-3000 ml/die di soluzione (contenente sodio cloruro 6,80 g/L più potassio cloruro 0,30 g/L più magnesio cloruro esaidrato 0,20 g/L più calcio cloruro diidrato 0,37 g/L più sodio acetato triidrato 3,27 g/L più acido malico 0,67 g/L) secondo le condizioni cliniche del paziente.
Bambini (età < 12 anni): 20-100 ml/kg/die di soluzione (contenente sodio cloruro 6,80 g/L più potassio cloruro 0,30 g/L più magnesio cloruro esaidrato 0,20 g/L più calcio cloruro diidrato 0,37 g/L più sodio acetato triidrato 3,27 g/L più acido malico 0,67 g/L) secondo le condizioni cliniche del paziente. La velocità di infusione varia in base all’età del bambino: nei neonati è pari a 6-8 ml/kg/ora, nei bambini di compresa fra 6 e 24 mesi pari a 4-6 ml/kg/ora, nei bambini di età compresa fra 2 e <12 anni è pari a 2-4 ml/kg/die.
La soluzione può essere somministrata utilizzando vene periferiche. Nel caso la soluzione sia infusa rapidamente sottopressione è importante eliminare l’aria contenuta nel contenitore e nel sistema di infusione per evitare il rischio di embolia gassosa.

Sodio cloruro più potassio cloruro più magnesio cloruro esaidrato più calcio cloruro biidrato più sodio bicarbonato
Infusione cardiaca.
In caso di intervento a cuore aperto, la soluzione cardioplegica (cardioplegia: paralisi del cuore) permette l’arresto del cuore in caso di intervento chirurgico senza che quest’ultimo subisca dei danni. La soluzione cardioplegica è introdotta nelle coronarie attraverso la radice aortica e serve a proteggere il muscolo cardiaco dal rischio di ischemia.

Sodio cloruro più glucosio monoidrato più calcio cloruro biidrato più magnesio cloruro esaidrato più sodio bicarbonato più sodio lattato
Intraperitoneale.
Adulti: la soluzione elettrolitica contiene glucosio in concentrazione variabile, 1,365 - 2,27% - 3,86%, sodio cloruro 5,38 g/L, calcio cloruro biidrato 0,184 g/L, magnesio cloruro esaidrato 0,051 g/L, sodio bicarbonato 2,10 g/L e sodio lattato 1,68 g/L oppure sodio cloruro 5,67 g/L, calcio cloruro biidrato 0,257 g/L, magnesio cloruro esaidrato 0,051 g/L, sodio bicarbonato 2,10 g/L e sodio lattato 1,12 g/L. Maggiore è la concentrazione di glucosio nella soluzione, più elevata sarà la quantità di acqua eliminata. La concentrazione di sali e di glucosio nella soluzione viene stabilita dal medico in relazione alle caratteristiche del singolo paziente. La dialisi peritoneale può essere effettuata 4-5 volte al giorno (metodica CAPD - continuous ambulatory peritoneal dialysis), la prima appena il paziente si sveglia, l’ultima prima di coricarsi per la notte oppure durante la notte, mentre il paziente dorme (metodica APD - automated peritoneal dialysis). Con la metodica CAPD, ogni seduta dialitica dura in media 40 minuti e la quantità di soluzione usata ogni volta è pari a 2-2,5 litri. Con il sistema APD, vengono scambiati 8-12 litri nell’arco di circa 10 ore durante la notte, lasciando circa 1-2 litri da eliminare durante il giorno.

Sodio cloruro più glucosio anidro più sodio acetato più potassio cloruro più magnesio cloruro più calcio cloruro più acido acetico
Endovena.
Adulti: somministrare la soluzione (contenente sodio cloruro 1,170 g/L più glucosio 50 g/L più sodio acetato 4,080 g/L più potassio cloruro 1,680 g/L più magnesio cloruro 0,508 g/L più calcio cloruro 0,184 g/L più acido acetico q.b.) per infusione in vena periferica. La quantità di soluzione dipende dalle condizioni cliniche del paziente. Tutto il sistema di infusione deve essere riempito del liquido (eliminare eventuale aria presente) prima di essere collegato alla vena del paziente per evitare il rischio di embolia gassosa.

Sodio cloruro più icodestrina più sodio lattato più calcio cloruro più magnesio cloruro
Intraperitoneale.
Adulti: soluzione per dialisi peritoneale (contenente sodio cloruro 5,4 g/L più icodestrina 75 g/L più sodio lattato 4,5 g/L più calcio cloruro 0,257 g/L più magnesio cloruro 0,051 g/L) è indicata per l’uso notturno in caso di dialisi peritoneale automatizzata APD e per la seduta dialitica di maggior durata in caso di dialisi peritoneale ambulatoriale CAPD.

Sodio cloruro più potassio cloruro più calcio cloruro più sodio acetato
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica, per infusione, la soluzione (contenente sodio cloruro 6 g/L più potassio cloruro 0,30 g/L più calcio cloruro 0,22 g/L più sodio acetato 4 g/L) (soluzione Ringer Acetato).

Sodio cloruro più potassio cloruro più calcio cloruro più sodio acetato più glucosio
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica, per infusione, la soluzione (contenente sodio cloruro 6 g/L più potassio cloruro 0,30 g/L più calcio cloruro 0,22 g/L più sodio acetato 4 g/L più glucosio 5%) (soluzione Ringer Acetato con glucosio).

Sodio cloruro più acido lattico più sodio idrossido più potassio cloruro più calcio cloruro
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 6 g/L più acido lattico 2,60 g/L più sodio idrossido 1,17 g/L più potassio cloruro 0,4 g/L più calcio cloruro 0,27 g/L) (soluzione Ringer Lattato).

Sodio cloruro più acido lattico più sodio idrossido più potassio cloruro più calcio cloruro più glucosio
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 6 g/L più acido lattico 2,60 g/L più sodio idrossido 1,17 g/L più potassio cloruro 0,4 g/L più calcio cloruro 0,27 g/L più glucosio 5%) (soluzione Ringer Lattato con glucosio).

Sodio cloruro più glicerolo
Endovena.
Adulti: somministrare fino a 500 ml di soluzione (contenente sodio cloruro 9 g/L più glicerolo 100 g/L) pari a 50 g di glicerolo ogni 6 ore.

Sodio cloruro più glucosio
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio cloruro 9 g/L più glucosio monoidrato 55 g/L). Si raccomanda di non superare la velocità di infusione di 0,4-0,8 g/ora di glucosio per kg di peso corporeo.

Sodio cloruro più nicotinamide più riboflavina più tiamina cloridrato più glucosio monoidrato
Endovena.
Adulti: somministrare 1-3 litri/die di soluzione (contenente sodio cloruro 0,9 g/100 ml più nicotinamide 10 mg/100 ml più riboflavina 2 mg/100 ml più tiamina cloridrato 1 mg/100 ml più glucosio monoidrato 5 g/100 ml). La velocità di infusione deve essere tale da non superare gli 0,85 g/kg/ora di glucosio.

Sodio acetato più potassio cloruro più magnesio cloruro più potassio fosfato bibasico più glucosio monoidrato
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio acetato 3,20 g/L più potassio cloruro 1,30 g/L più magnesio cloruro 0,31 g/L più potassio fosfato bibasico 0,26 g/L più glucosio monoidrato 55 g/L). Somministrare la soluzione elettrolitica rispettando una velocità di infusione inferiore a 0,4-0,8 g/kg/ora di glucosio per evitare il possibile rischio di sovraccarico di potassio. Questo tipo di soluzione è specifica per i pazienti pediatrici; nel bambino il fabbisogno giornaliero di potassio è pari a 2-3 mEq/kg.

Preparati ematologici

Sodio cloruro più etamido (amido idrossietilato)
Endovena.
Adulti: la dose giornaliera e la velocità di infusione della soluzione (contenente sodio cloruro 0,9% più etamido al 6%) dipendono dalle condizioni del paziente. I primi 10-20 ml di soluzione devono essere infusi lentamente in modo da individuare il prima possibile eventuali reazioni anafilattoidi. In caso di shock acuto, è possibile somministrare fino a 0,33 ml/kg/min (20 ml/kg/ora); in caso di rischio morte è possibile somministrare 500 ml mediante infusione manuale a pressione. La soluzione di sodio cloruro più etamido può essere somministrata anche come bolo ev. (circa 4 ml/kg). La dose massima giornaliera è di 50 ml/kg. Somministrare la soluzione utilizzando una vena di grosso calibro, nel caso questo non fosse possibile, è possibile utilizzare anche una vena periferica.

Sodio cloruro più succinilgelatina
Endovena.
Adulti: somministrare per infusione ev. la soluzione (contenente sodio cloruro 7,01 g/L più succinilgelatina 40 g/L) secondo prescrizione medica, dipendentemente dalle condizioni del paziente. Durante l’infusione devono essere monitorati pressione arteriosa, ematocrito e fattori della coagulazione per evitare il rischio di una diluizione eccessiva.

Preparati nutrizionali parenterali

Sodio bisolfito più poliaminoacidi più acido aminoacetico più potassio acetato più magnesio cloruro esaidrato
Endovena.
Adulti: somministrare secondo prescrizione medica la soluzione (contenente sodio bisolfito meno di 0,10 g/100 ml più poliaminoacidi levogiri (isoleucina 590 mg, leucina 770 mg, metionina 450 mg, fenilalanina 480 mg, treonina 340 mg, valina 560 mg, alanina 600 mg, arginina 810 mg, istidina 240 mg, prolina 950 mg, serina 500 mg, cisteina 18 mg) più acido aminoacetico 1,19 g/100 ml più potassio acetato 0,294 g/100 ml più magnesio cloruro esaidrato 0,081 g/100 ml.

Sodio acetato più poliaminoacidi più potassio acetato più magnesio acetato più sodio fosfato acido diidrato più acido malico
Endovena.
Adulti: somministrare per infusione endovena la soluzione (contenente L-isoleucina 0,155-0,255 g/100 ml più L-leucina 0,265-0,445 g/100 ml più L-lisina cloridrato 0,210-0,350 g/100 ml più L-metionina 0,115-0,190 g/100 ml più L-fenilalanina 0,155-0,255 g/100 ml più L-treonina 0,125-0,205 g/100 ml più L-triptofano 0,055-0,090 g/100 ml più L-valina 0,145-0,240 g/100 ml più L-arginina 0,275-0,460 g/100 ml più L-istidina 0,155-0,260 g/100 ml più glicina 0,235-0,395 g/100 ml più L-alanina 0,410-0,685 g/100 ml più L-prolina 0,365-0,445 g/100 ml più acido L-aspartico 0,040-0,065 g/100 ml più L-asparagina idrata 0,112-0,186 g/100 ml più acetilcisteina 0,0204-0,034 g/100 ml più acido L-glutammico 0,140-0,230 g/100 ml più L-ornitina cloridrato 0,095-0,160 g/100 ml più L-serina 0,070-0,120 g/100 ml più L-tirosina 0,030-0,030 g/100 ml più N-acetil-L-tirosina 0,012-0,043 g/100 ml più sodio acetato triidrato 0,395-0,395 g/100 ml più potassio acetato 0,2454-0,2454 g/100 ml più magnesio acetato tetraidrato 0,0558-0,558 g/100 ml più sodio fosfato acido biidrato 0,1404-0,1404 più acido malico 0,1006-0,1006 g/100 ml). L’apporto di aminoacidi deve essere pari a 1-2 g/kg/die. La velocità di infusione deve essere pari a 120-180 ml/ora.

Preparati lassativi

Sodio fosfato monobasico più sodio fosfato bibasico
Rettale.
Adulti e ragazzi: 13,91 g/100 ml (sodio fosfato monobasico) più 3,18 g/100 ml (sodio fosfato bibasico) in un’unica somministrazione oppure 13,91 g/100 ml (sodio fosfato monobasico) più 8,025 g/100 ml (sodio fosfato bibasico) oppure 16 g/100 ml (sodio fosfato monobasico) più 6 g/100 ml (sodio fosfato bibasico)
Bambini (età > 2 anni): 6,955 g/50 ml (sodio fosfato monobasico) più 1,59 g/50 ml (sodio fosfato bibasico) in un’unica somministrazione oppure 6,955 g/50 ml (sodio fosfato monobasico) più 4,012 g/50 ml (sodio fosfato bibasico) oppure 8 g/50 ml (sodio fosfato monobasico) più 3 g/50 ml (sodio fosfato bibasico).

Fosfato monosodico monoidrato più fosfato bisodico eptaidrato
Rettale.
Adulti: 16,1 g/100 ml (fosfato monosodico monoidrato) più 6 g/100 ml (fosfato bisodico eptaidrato) in un’unica somministrazione.
Bambini: un quarto o metà della dose raccomandata per i pazienti adulti.

Sodio citrato più sodio laurilsolfoacetato più sorbitolo
Rettale.
Adulti: 1-2 microclismi (contenenti sodio citrato 0,450 g /5 ml più sodio laurilsolfoacetato 0,045 g/5 ml più sorbitolo 3,125 g/5 ml).
Bambini (età > 3 anni): 1 microclisma (contenente sodio citrato 0,450 g /5 ml più sodio laurilsolfoacetato 0,045 g/5 ml più sorbitolo 3,125 g/5 ml).
Bambini (età </= 3 anni): metà microclisma (contenente sodio citrato 0,450 g /5 ml più sodio laurilsolfoacetato 0,045 g/5 ml più sorbitolo 3,125 g/5 ml).

Sodio cloruro più macrogol 4000 più sodio solfato anidro più sodio bicarbonato più potassio cloruro
Orale.
Adulti: (lavaggio intestinale) somministrare 4 litri di soluzione (contenente sodio cloruro 5,84 g/L più macrogol 4000 233,28 g/L più sodio solfato anidro 22,76 g/L più sodio bicarbonato 6,76 g/L più potassio cloruro 2,96 g/L). La soluzione serve per lavare l’intestino prima di un intervento chirurgico gastrointestinale o prima di un’indagine diagnostica a carico del tratto gastrointestinale. I 4 litri di soluzione devono essere assunti il pomeriggio precedente l’intervento o l’esame, dopo 4 ore di digiuno oppure possono essere divisi in due porzioni, di 2 litri ciascuna, e ingeriti il pomeriggio precedente e la mattina stessa dell’intervento o dell’esame. Il ritmo di assunzione della soluzione di lavaggio è pari a 250 ml ogni 15 minuti circa. La pulizia intestinale può essere considerata soddisfacente quando le ultime scariche di fecisono costituite da acqua limpida.
Adulti: (azione lassativa) sciogliere in circa una tazza d’acqua (250 ml) 0,365-0,73 g di sodio cloruro più 14,58-29,16 g di macrogol 4000 più 1,422-2,844 g di sodio bicarbonato più 0,185-0,37 g di potassio cloruro. La somministrazione deve avvenire alla sera oppure alla mattina, in una unica volta.

Sodio cloruro più macrogol 4000 più sodio solfato anidro più sodio bicarbonato più dimeticone più potassio cloruro
Orale.
Adulti: 2-4 litri (contenenti sodio cloruro 1,46% più sodio solfato 5,68% più sodio bicarbonato 1,68% più macrogol 58,3% più dimeticone 0,08% più potassio cloruro 0,74%). Effettuare un’unica somministrazione il pomeriggio precedente l’esame o frazionare in 2 somministrazioni, la prima il pomeriggio precedente il giorno dell’esame e la seconda il mattino del giorno stesso dell’esame.
Ritmo di assunzione: 250 ml ogni 15 minuti.

Sodio cloruro più macrogol 3350 più sodio bicarbonato più potassio cloruro
Orale.
Adulti: (stipsi cronica) somministrare 125-375 ml/die di soluzione (contenente 280,56 mg/100 ml più macrogol 3350 10,5 g/100 ml più sodio bicarbonato 142,8 mg/100 ml più potassio cloruro 37,28 mg/100 ml) secondo prescrizione medica. La durata del trattamento non dovrebbe superare le due settimane.
Adulti (occlusione intestinale) somministrare 1 litro/die di soluzione (contenente 2805,6 mg/L più macrogol 3350 105 g/L più sodio bicarbonato 1428 mg/L più potassio cloruro 372,8 mg/L) refratto in piu somministrazioni secondo prescrizione medica. La durata del trattamento per l’occlusione intestinale non dovrebbe superare i 3 giorni.

Sodio cloruro più macrogol 3350 più sodio solfato più potassio cloruro più acido ascorbico più sodio ascorbato
Orale.
Adulti: (lavanda intestinale) assumere 2 litri di soluzione (contenente sodio cloruro 2,691 g/L più macrogol 3350 100 g/L più sodio solfato 7,5 g/L più potassio cloruro 1,015 g/L più acido ascorbico 4,7 g/L più sodio ascorbato 5,9 g/L) in circa 2-4 ore la sera prima dell’esame diagnostico. Come alternativa è possibile assumere un litro di soluzione la sera prima e un litro la mattina stessa dell’esame diagnostico. Per tutto il trattamento, il paziente deve rimanere digiuno. Il trattamento di lavaggio può considerarsi riuscito se le ultime scariche fecali risultano limpide. Tra la fine del trattamento e l’esame diagnostico deve intercorrere almeno un’ora.

Preparati vitaminici

Sodio citrato più potassio citrato più tiamina difosfato (vit. B1) più riboflavina 5-monofosfato monosodico (vit. B2) più piridossina cloridrato (vit. B6) più acido citrico
Orale.
Adulti: 2,55 g/die (sodio citrato) più 300 mg/die (potassio citrato) più 300 mg/die (tiamina difosfato) più 150 mg/die (riboflavina 5-monofosfato monosodico) più 75 mg/die (piridossina cloridrato) più 300 mg/die (acido citrico) suddivisi in tre somministrazioni giornaliere.
Bambini (età < 12 anni): 1275 mg/die (sodio citrato) più 150 mg/die (potassio citrato) più 150 mg/die (tiamina difosfato) più 75 mg/die (riboflavina 5-monofosfato monosodico) più 37,5 mg/die (piridossina cloridrato) più 150 mg/die (acido citrico) suddivisi in tre somministrazioni giornaliere.

Sodio citrato più potassio citrato più tiamina difosfato (vit. B1) più riboflavina 5-monofosfato monosodico (vit. B2) più piridossina cloridrato (vit. B6)
Rettale.
Adulti: 250-500 mg/die (sodio citrato) più 10-20 mg/die (potassio citrato) più 150-300 mg/die (tiamina difosfato) più 50-100 mg/die (riboflavina 5-monofosfato monosodico) più 30-60 mg/die (piridossina cloridrato) suddivisi in 1-2 somministrazioni giornaliere.
Intramuscolare.
Adulti: 55,9-111,8 mg/die (sodio citrato biidrato) più 1,06-2,12 mg/die (potassio citrato tribasico monoidrato) più 47-94 mg/die (tiamina difosfato tetraidrata) più 28,3-56,6 mg/die (riboflavina 5-monofosfato monosodico biidrata) più 15-30 mg/die (piridossina cloridrato) suddivisi in 1-2 somministrazioni giornaliere.

Preparati oftalmici

Sodio cloruro più sodio bicarbonato più sodio fosfato monobasico più magnesio solfato
Topica.
Adulti: instillare 1-2 gocce di soluzione (contenente sodio cloruro 1 g/100 ml più sodio bicarbonato 1 g/100 ml più sodio fosfato monobasico 0,05 g/100 ml più magnesio solfato 0,05 g/100 ml) nel sacco congiuntivale di ciascun occhio per 3-4 volte/die.

Sodio citrato più pabacido (acido paraminobenzoico) più procaina più olio di fegato di merluzzo
Topica.
Adulti: 2 o più applicazioni/die di pomata (contenente sodio citrato 8 g/100 g più pabacido 2 g/100 g più procaina 0,50 g/100 g più olio di fegato di merluzzo 25 g/100 g) nel sacco congiuntivale.

Preparati antiacidi

Sodio laurilsolfato più dicicloverina più metilcellulosa più magnesio idrossido più algedrato più magnesio trisilicato
Orale.
Adulti: 12,5-25 mg (sodio laurilsolfato) più 5-10 mg (dicicloverina cloridrato) più 50-100 mg (metilcellulosa) più 144-288 mg (magnesio idrossido) più 240-480 mg (algedrato) più 144-288 (magnesio trisilicato) da sciogliere in bocca 1-2 ore dopo i pasti principali.