BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Azatioprina

Immunoprin, Azafor e altri

Posologia - Qual รจ la posologia di Azatioprina?


         

Riportiamo di seguito la posologia dell’azatioprina nelle diverse indicazioni terapeutiche.

Generalmente l’azatioprina è somministrata per via orale alla dose di 2,5-3 mg per kg di peso corporeo al giorno (2,5 mg/kg/die), durante i pasti con almeno un bicchiere di liquidi. La dose di mantenimento è compresa fra meno di 1 mg/kg/die e 3 mg/kg/die, dipendentemente dalla malattia, dalla risposta terapeutica del paziente e dalla tossicità a carico del sangue (tolleranza ematologica).

Trapianto
Orale.
Adulti, bambini: a seconda del regime immunosoppressivo adottato, un dosaggio fino a 5 mg/kg di peso corporeo/die di azatioprina può essere somministrato il primo giorno di terapia.
La dose di mantenimento può variare tra 1 e 4 mg/kg di peso corporeo/die e deve essere modulata in accordo alle necessità cliniche e alla comparsa di effetti collaterali a carico del sangue (tolleranza ematologica).
L’assunzione di azatioprina deve continuare indefinitivamente, anche a dosi inferiori, per evitare che si verifichi il rigetto del trapianto.

Altre condizioni
Orale.
Adulti, bambini: in generale il dosaggio iniziale di azatioprina è di 1-3 mg/kg di peso corporeo/die. Il dosaggio deve essere aggiustato a seconda della risposta clinica, che può tardare a comparire anche dopo settimane o mesi, e dall’incidenza e gravità degli effetti avversi a carico del sangue (tolleranza ematologica).

Epatite cronica attiva
Orale.
Adulti, bambini: la posologia dell’azatioprina è usualmente di 1,0-1,5 mg/kg di peso corporeo/die. Una volta ottenuta la risposta terapeutica, la dose di azatioprina (terapia di mantenimento) deve essere ridotta al valore più basso efficace. Se dopo 3-6 mesi dall’inizio della terapia non si osserva miglioramento clinico, valutare la possibilità di sospendere il farmaco.

Pazienti con insufficienza epatica e/o renale
Nei pazienti con insufficienza renale o epatica di grado lieve-moderato, l’azatioprina è somministrata alla dose più bassa dell’intervallo posologico normale.
L'azatioprina è controindicata nell’insufficienza epatica grave.