BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Beclometasone

Clenil, Prontinal, Topster e altri

Farmacocinetica - Qual รจ il profilo farmacocinetico di Beclometasone?


         

Il beclometasone è somministrato come profarmaco, sotto forma di beclometasone dipropionato (beclometasone-17,21-propionato). L’esterificazione con l’acido propionico aumenta la lipofilia del corticosteroide e ne facilita l’assorbimento a livello della mucosa nasale e delle membrane fosfolipidiche.

Il beclometasone dipropionato può essere somministrato per via topica, inalatoria, orale, rettale a seconda delle indicazioni terapeutiche.

La quantità di beclometasone assorbita a livello topico dipende dalle condizioni della cute e dal sito di applicazione. L’assorbimento sistemico aumenta in caso di cute lesa o infiammata, in presenza di bendaggio occlusivo; è maggiore nei bambini.

Per via inalatoria l’assorbimento del beclometasone dipropionato avviene nei polmoni e a livello gastrointestinale per la parte che si deposita nella cavità orofaringea e che viene deglutita. Una volta assorbito il beclometasone dipropionato subisce una conversione pre-sistemica nel metabolita attivo, beclometasone-17-monopropionato per azione di enzimi (esterasi) presenti in numerosi tessuti. Il beclometasone-17-monopropionato possiede attività antinfiammatoria significativamente maggiore rispetto alla forma dipropionata. La concentrazione plasmatica di beclometasone-17-monopropionato dopo assorbimento polmonare e orale è pari, rispettivamente, a circa il 40%. Aumentando la dose di beclometasone dipropionato inalato, aumenta proporzionalmente l’esposizione sistemica al beclometasone-17-monopropionato.

A livello inalatorio, la quota di farmaco che si deposita nel polmone è influenzata in maniera significativa dalle dimensioni delle particelle. Le particelle con dimensioni superiori a 10 micron si depositano in bocca e nella gola (cavità orofaringea), le particelle di dimensioni comprese fra 5 e 10 micron raggiungono la parte iniziale delle vie aeree inferiori e le particelle di 1-5 micron sono quelle che raggiungono la periferia polmonare. Le particelle molto piccole (diametro inferiore a 1 micron) vengono perse con l’espirazione.

In pazienti asmatici trattati con beclometasone dipropionato, la concentrazione plasmatica massima (picco plasmatico) e l’esposizione sistemica (AUC) del beclometasone-17-monopropionato sono risultati 2-3 volte inferiore quando il diametro medio delle particelle di aerosol di beclometasone dipropionato era pari a 1,5 micron rispetto a particelle con diametro medio di 2,5 e 4,5 micron (Cmax: 475 pg/ml vs 1300 pg/ml vs 1161 pg/ml rispettivamente per particelle con diametro medio di 1,5 - 2,5 - 4,5 micron; AUC: 825 pg/ml/h vs 2629 pg/ml/h vs 2276 pg/ml/h rispettivamente per particelle con diametro medio di 1,5 - 2,5 -4,5 micron) (Esposito-Festen et al., 2007).

Dopo somministrazione orale, il beclometasone è caratterizzato da un assorbimento sistemico limitato. Il basso assorbimento favorisce l’uso del farmaco nel trattamento delle malattie infiammatorie intestinali dove la sede della flogosi è rappresentata dalla mucosa intestinale stessa (es. colite ulcerosa).

Tempo di picco plasmatico: 3-5 ore (somministrazione per inalazione).

Il beclometasone è metabolizzato nel fegato dove subisce numerose biotrasformazioni con formazione di diversi metaboliti a bassa attività farmacologica. Oltre al metabolita beclometasone-17-monopropionato, sono stati individuati il beclometasone e il beclometasone-21-propionato.

Legame sieroproteico: 87% (beclometasone-17-monopropionato).

Vd (steady state): 20 L (beclometasone dipropionato); 424 L (beclometasone-17-monopropionato).

Clearance plasmatica: 150 L/ora (beclometasone dipropionato); 120 L/ora (beclometasone-17-monopropionato).

Il beclometasone è escreto con la bile e le feci (64%); una quantità minore (10-15%) è eliminata attraverso i reni sotto forma di metaboliti (Brogden et al., 1984).

Emivita: 0,5 ore (beclometasone dipropionato); 2,7 ore (beclometasone-17.monopropionato).