BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Enalapril

Enapren, Converten, Vasoretic e altri

Farmacocinetica - Qual รจ il profilo farmacocinetico di Enalapril?


         

Dopo somministrazione orale circa il 60% della dose di enalapril viene assorbito nel tratto gastrointestinale.

La biodisponibilità dell'enalapril non è influenzata dalla presenza di cibo a livello gastrico.

L'enalapril viene idrolizzato nel fegato a enalaprilato, che rappresenta la molecola farmacologicamente attiva.

Picco plasmatico dopo somministrazione orale di 10 mg: 40-50 ng/ml (enalapril); 30-40 ng/ml (enalaprilato).

La concentrazione plasmatica di enalaprilato aumenta linearmente con l'aumento delle dosi di enalapril: non sembra, quindi, che gli enzimi epatici preposti all'idrolisi del profarmaco, siano saturabili.

Lo steady state viene raggiunto dopo 3-4 giorni di somministrazioni ripetute (10 mg/die).

Tempo di picco plasmatico: 1 ora (enalapril); 3-4 ore (enalaprilato).

Mentre l'enalapril non è più rintracciabile dopo 4 ore dalla somministrazione, l'enalaprilato è presente, in tracce, dopo 72-96 ore.

Legame sieroproteico: 40-60%.

Enalapril ed enalaprilato vengono escreti nel latte materno in piccola quantità.

Emivita (enalaprilato): 30-35 ore. L'emivita è così protratta probabilmente per l'elevata affinità dell'enalaprilato verso la chinasi II (Till et al., 1984). Di fatto l'eliminazione dei metaboliti attivi degli ACE-inibitori è bifasica, con una fase terminale prolungata probabilmente per il legame ad un sito saturabile dell'enzima di conversione. La frazione non legata non partecipa all'accumulo di farmaco in seguito a somministrazione di dosi ripetute, pertanto l'emivita di eliminazione non è predittiva della cinetica osservata a dosaggi ripetuti e si utilizza quindi l'emivita di accumulo (per enalaprilato pari a 11 ore).

Il farmaco viene eliminato principalmente per via renale (61% della dose di cui il 18% come enalapril ed il 43% come enalaprilato) ed in minor misura con le feci (33% della dose di cui il 6% come farmaco immodificato e il 27% come enalaprilato).

I parametri farmacocinetici risultano modificati in caso di insufficienza renale (aumentano i livelli plasmatici di enalaprilato e diminuisce l'escrezione urinaria); in caso di insufficienza cardiaca congestizia (emivita dell'enalaprilato e clearance dell'enalapril sono, rispettivamente, maggiore e minore rispetto al controllo) (Kubo, Cody, 1985); in caso di diabete mellito (picco plasmatico dell'enalaprilato, tempo di picco e AUC maggiori, clearance renale minore rispetto al controllo) (Baba et al., 1989).

In caso di insufficienza epatica, la comparsa plasmatica di enalaprilato è ritardata.

Pazienti pediatrici

Per i pazienti pediatrici è disponibile uno studio di farmacocinetica a dosi ripetute, condotto in pazienti di età compresa fra 2 mesi e 16 anni. La dose somministrata variava da 0,07 a 0,14 mg/kg. Non sono state riscontrate differenze significative nel profilo farmacocinetico in questo gruppo di pazienti rispetto ai soggetti adulti (dati storici). Allo stato stazionario, l'emivita di accumulo dell'enalaprilato è risultata di 14 ore.