BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Esomeprazolo

Lucen, Nexium e altri

Tossicità - Qual è la tossicità di Esomeprazolo?


         

Sovradosaggio: in caso di sovradosaggio istituire un trattamento sintomatico. Poiché l’esomeprazolo presenta elevato legame sieroproteico, non è velocemente dializzabile.

Tossicità embriofetale: in vivo, non è stata riportata tossicità fetale o embrionale, tossicità peri o postnatale. Facendo riferimento all’omeprazolo, di cui l’esomeprazolo è l’enantiomero S, uno studio condotto in gravidanza relativo alla somministrazione di alcuni inibitori di pompa (omeprazolo, lansoprazolo, pantoprazolo) non ha evidenziato differenze rispetto al gruppo controllo per incidenza di malformazioni maggiori, anche restringendo il periodo di osservazione al primo trimestre (con l’esclusione di anomalie genetiche, citogenetiche o da infezioni), per durata della gravidanza, percentuale di parti pre-termine, percentuale di aborti, percentuale di gravidanze ectopiche e bambini nati morti (Diav-Citrin et al., 2005).

DL50: dopo somministrazione e.v.: 0,08 g/kg (topo); maggiore di 0,05 g/kg (ratto). Dopo somministrazione orale: maggiore di 4 g/kg (topo, ratto).