BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Formoterolo

Foster, Symbicort, Foradil e altri

Posologia - Qual รจ la posologia di Formoterolo?


         

Riportiamo di seguito la posologia del formoterolo nelle diverse indicazioni terapeutiche.

Il formoterolo è un beta2-agonista a lunga durata d’azione (LABA) indicato per il controllo dell’asma in associazione con corticosteroidi inalatori; la monoterapia con LABA è controindicata per il rischio di riacutizzazione grave dell’asma anche con esito mortale. Il rischio maggiore è stato osservato nei bambini fra i 4 e gli 11 anni di età.

Il formoterolo può essere somministrato sotto forma di soluzione pressurizzata per inalazione oppure di polvere per inalazione (capsule rigide più erogatore oppure dispositivo turbohaler).

Asma bronchiale
Inalatoria.
Adulti, Bambini (età > 6 anni): 1-2 spruzzi (ogni spruzzo rilascia 12 mcg di formoterolo fumarato) 2 volte/die (corrispondenti ad un dosaggio di 24-48 mcg/die di formoterolo fumarato). In alcuni casi può essere necessario arrivare a 4 spruzzi/die per risolvere la sintomatologia; se il ricorso ad un dosaggio superiore a quello indicato si verifica frequentemente, rivalutare il quadro clinico del paziente. La FDA ha approvato l’uso del formoterolo nel trattamento dell’asma nei bambini a partire dai 5 anni di età (Scheda prodotto Foradil, 2012).

Broncopneumopatia cronica ostruttiva (bpco)
Inalatoria.
Adulti, bambini (età >6 anni): 1-2 spruzzi (ogni spruzzo rilascia 12 mcg di formoterolo fumarato) 2 volte/die (corrispondenti ad un dosaggio di 24-48 mcg/die di formoterolo fumarato). La FDA raccomanda di non superare la dose giornaliera di 24 mcg di formoterolo.

Profilassi del broncospasmo indotto da allergene, sforzo, freddo
Inalatoria.
Adulti, bambini (età > 6 anni): 1-2 spruzzi (ogni spruzzo rilascia 12 mcg di formoterolo fumarato) circa 15 minuti prima di esporsi all’allergene o di compiere attività fisica. La FDA ha approvato l’uso del formoterolo nella profilassi dell’asma da sforzo nei bambini a partire dai 5 anni di età (Scheda prodotto Foradil, 2012).

ASSOCIAZIONI

Preparati antiasmatici

Formoterolo più beclometasone
Inalatoria.
Adulti: 12-24 mcg/die (formoterolo fumarato) più 200-400 mcg/die (beclometasone dipropionato) da suddividere in 2 somministrazioni giornaliere. Non superare le dosi raccomandate. Dopo aver ottenuto il controllo dei sintomi dell’asma bronchiale, passare dalla terapia di associazione del beta2-agonista a lunga durata d’azione (LABA) a quella con il solo corticosteroide inalatorio. L’associazione farmacologica formoterolo più beclometasone non è raccomandata nei pazienti con meno di 18 anni.

Formoterolo più budesonide
Inalatoria.
L’associazione formoterolo più budesonide per via inalatoria richiede circa 2 settimane per ottenere l’effetto farmacologico massimo. Una volta raggiunto il controllo dei sintomi dell’asma bronchiale, ridurre il dosaggio alla dose minima efficace: in alcuni pazienti il controllo dei sintomi può essere mantenuto anche somministrando formoterolo più budesonide una sola volta al giorno. Se dopo due settimane di terapia con formoterolo più budesonide non è stato ottenuto un controllo adeguato dell’asma, valutare una diversa opzione terapeutica.
L’associazione formoterolo più budesonide è indicata come terapia di mantenimento dell’asma bronchiale ricorrendo ad un beta2-agonista a breve durata d’azione “al bisogno“ oppure come terapia di mantenimento e terapia “al bisogno“ (Strategia SMART) (Linee Guida GINA, 2009).
L’associazione formoterolo più budesonide come terapia di mantenimento e terapia “al bisogno“ è risultata efficace nel controllare le riacutizzazioni dell’asma sia nei pazienti adulti che negli adolescenti con dosi medie relativamente basse. La strategia SMART è risultata efficace nel trattamento dell’asma moderata-severa anche sul lungo periodo (Rabe et al., 2006; Bousquet et al., 2007; Sears et al., 2008).
Terapia di mantenimento: quando l’associazione formoterolo più budesonide è usata come terapia di mantenimento lo schema posologico prevede la somministrazione di 2 inalazioni al giorno, una al mattino e una alla sera, oppure, in alternativa, entrambe al mattino o alla sera. La somministrazione dei beta2-agonisti a lunga durata d’azione in associazione ai corticosteroidi a dosi medio-basse è risultata efficace nel controllare i sintomi dell’asma bronchiale, la funzione polmonare e le riacutizzazioni. A dosi di corticosteroide equivalente l’associazione formoterolo più budesonide è risultata efficace quanto l’associazione salmeterolo/fluticasone (Cochrane Database Syst. Rev., 2008).
Terapia “al bisogno“: quando l’associazione formoterolo più budesonide è usata come terapia “al bisogno“, è possibile somministrare fino a 6 inalazioni alla volta senza superare il numero di 8 inalazioni nell’arco delle 24 ore; in situazioni particolari e per tempi molto brevi è possibile somministrare fino a 12 inalazioni al giorno. Se la richiesta di farmaci “al bisogno“ aumenta, indipendentemente che si trattati di beta2-agonisti a breve durata d’azione oppure dell’associazione formoterolo più budesonide (Strategia SMART), è possibile che la terapia di mantenimento non sia più adeguata e/o l’asma sia peggiorata; nel caso è necessario rivalutare il quadro clinico del paziente.
Per via inalatoria, la maggior parte della dose di farmaco somministrata si deposita nella cavità orale e viene deglutita. Per ridurre i rischi associati alla somministrazione di corticosteroidi (infezioni da candida, raucedine) è importante risciacquare con l’acqua la cavità orale dopo ogni inalazione.
La FDA non ha approvato l’associazione formoterolo più budesonide nel trattamento dell’asma nei bambini con età inferiore ai 12 anni.
Adulti, adolescenti (12-17 anni): 9-18 mcg/die (formoterolo fumarato) più 320/640 (budesonide) da suddividere in due somministrazioni giornaliere. Per ogni inalazione sono rilasciati 9 mcg di formoterolo più 320 mcg di budesonide oppure 4,5 mcg di formoterolo più 160 mcg di budesonide. La maggior parte dei pazienti riesce a controllare l’asma bronchiale con 1-2 inalazioni/die di formoterolo/budesonide 4,5/160 mcg oppure con 1 inalazione/die di formoterolo/budesonide 9/320 mcg. Non superare le dosi massime raccomandate.
Bambini (6-11 anni): 9 mcg/die (formoterolo fumarato) più 160 mcg/die (budesonide) da suddividere in due somministrazioni giornaliere. Per ogni inalazione sono rilasciati 4,5 mcg di formoterolo più 80 mcg di budesonide. La terapia di mantenimento dell’asma bronchiale prevede 2 inalazioni al giorno.

Formoterolo più mometasone
Inalatoria.
Adulti, ragazzi (età > 12 anni): 20 mcg/die (formoterolo fumarato) più 400-800 mcg/die (mometasone furoato) da suddividere in due somministrazioni giornaliere. Non superare le dosi raccomandate. L’effetto farmacologico massimo è in genere raggiunto dopo circa una settimana dall’inizio del trattamento; se dopo due settimane non si ottiene una risposta terapeutica adeguata interrompere il trattamento e valutare una diversa opzione terapeutica. L’associazione formoterolo più mometasone non è disponibile in commercio in Italia.

Preparati per la broncopneumopatia cronica ostruttiva

Formoterolo più budesonide
Inalatoria.
Adulti, ragazzi (> 12 anni): 9 mcg/die (formoterolo fumarato) più 320 mcg/die (budesonide) da dividere in due somministrazioni giornaliere (4,5/160 mcg due volte/die) oppure da somministrare una sola volta al giorno (9/320 mcg). Sciacquare la cavità orale dopo l’inalazione orale della combinazione farmaceutica. Non superare la dose raccomandata.

Formoterolo più aclidinio
Inalatoria.
Adulti: 12 mcg/die (formoterolo fumarato diidrato) più 340 mcg/die (aclidinio bromuro) due volte al giorno. La polvere per inalazione è erogata utilizzando il dispositivo Genuair.