BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Metotrexato

Methotrexate, Reumaflex e altri

Posologia - Qual รจ la posologia di Metotrexato?


         

L’assunzione di metotrexato è associata ad un elevato grado di tossicità dose-dipendente pertanto è necessario attenersi allo schema posologico prescritto per evitare l’insorgenza di gravi effetti collaterali; la somministrazione di metotrexato a dosaggi elevati richiede un costante controllo medico.
Per bassi dosaggi è preferibile somministrare il metotrexato per via orale poichè viene rapidamente assorbito.
In caso di somministrazione di metotrexato per via intratecale o a dosaggi elevati evitare l’impiego di formulazioni o diluenti che contengono conservanti.
Riportiamo di seguito la posologia del metotrexato nelle diverse indicazioni terapeutiche.

Neoplasie
La prescrizione del dosaggio e la durata della terapia con metotrexato possono variare in base a natura e gravità della patologia, tolleranza individuale, dati di letteratura ed esperienza del medico.
Effettuare la conta leucocitaria giornalmente durante il primo mese di terapia ed in seguito ogni 3 settimane; monitorare settimanalmente il quadro emocromocitometrico ed eseguire periodicamente la biopsia del midollo osseo.
Orale, endovenosa, intramuscolare, intraarteriosa, intratecale, intratumorale.
Adulti: 5-10 mg di metotrexato 3-6 volte a settimana.
Bambini: 2,5-5 mg di metotrexato 3-6 volte a settimana.
Neonati: 1,25-2,5 mg di metotrexato 3-6 volte a settimana.

Leucemia linfoblastica acuta
Orale.
Bambini: terapia di induzione pari a 3,3 mg/m2/die di metotrexato in associazione a 60 mg/m2/die di prednisone per 4-6 settimane; terapia di mantenimento con 30 mg/m2 di metotrexato due volte a settimana.
Endovena.
Bambini: dose di mantenimento (in alternativa al trattamento per via orale) di 2,5 mg/kg per via endovenosa ogni 14 giorni.

Infiltrazioni leucemiche meningee
Intratecale.
Adulti: 12-15 mg/m2 1-2 volte la settimana per 2-3 settimane, fino a quando si verifica normalizzazione del conteggio delle cellule del liquido cerebrospinale.

Malattie trofoblastiche gestazionali (mola idatiforme o vescicolare, corioadenoma, coriocarcinoma)
Orale, intramuscolare.
Adulti: 15-30 mg/die di metotrexato per 5 giorni, ad intervalli di 1-2 settimane, per 3-5 cicli. Per valutare l’efficacia del trattamento con metotrexato effettuare analisi quantitative dei livelli di gonadotropine corioniche (HCG), che dovrebbero ritornare a valori normali o minori di 50 lU/24 dopo il terzo o quarto ciclo di terapia; in seguito a normalizzazione dei livelli di HCG, è consigliabile proseguire la terapia con metotrexato per altri 1-2 cicli.
In alternativa è possibile somministrare dosi di metotrexato superiori a 60 mg ogni 48 ore per 4 volte, seguite da somministrazione di calcio folinato, ad intervalli di almeno 7 giorni.
In caso di mola idatiforme assumere metotrexato con lo stesso regime terapeutico per prevenire l’evoluzione a coriocarcinoma.

Micosi fungoide (linfoma cutaneo a cellule T)
Orale, intramuscolare.
Adulti: 5-50 mg/settimana di metotrexato oppure 15-37,5 mg due volte a settimana.

Linfoma di Burkitt
Orale.
Adulti: somministrazione di 10-25 mg/die di metotrexato per 4-8 giorni, ripetuta dopo un intervallo di 7-10 giorni nei primi stadi del linfoma (I e II); 0,625-2,5 mg/kg/die in associazione ad altri antitumorali nel III stadio.

Linfosarcoma infantile
Endovena.
Bambini: dose di metotrexato pari a 3-30 mg/kg (90-900 mg/m2) eventualmente in associazione a folinato di calcio.

Artrite reumatoide, artrite psoriasica
Durante la terapia con metotrexato monitorare la funzionalità epatica e renale ogni 1-2 mesi e il quadro ematico ogni mese.
La risposta terapeutica si ottiene in genere dopo 3-6 settimane di terapia con metotrexato; al raggiungimento dell’obiettivo terapeutico, assumere la minima dose efficace di farmaco. La sospensione del trattamento con metotrexato determina la ricomparsa dei sintomi.
Orale.
Adulti: 7,5 mg/settimana di metotrexato, in dose singola o refratta in tre somministrazioni ad intervalli di 12 ore, come un ciclo una volta alla settimana; dose massima pari a 20 mg/settimana.
Parenterale.
Adulti: dose iniziale di metotrexato pari a 5-15 mg/settimana per via intramuscolare, con incrementi di 5 mg/settimana, oppure iniziare con un dosaggio intermedio, pari a 7,5 mg una volta alla settimana per via intramuscolare, sottocutanea o endovena che può essere incrementato di 2,5 mg alla settimana. La dose massima raccomandata è di 20 mg/settimana. Eccezionalmente possono essere somministrate dosi pari a 25 o 30 mg/settimana, ma deve essere tenuto presente che con dosi superiori a 20 mg/settimana aumenta notevolmente la tossicità del metotrexato, in particolare per quanto riguarda gli effetti di depressione sul midollo osseo. Una volta ottenuta una risposta terapeutica soddisfacente, la dose di metotrexato deve essere ridotta fino alla dose più bassa efficace.

Artrite reumatoide giovanile poliarticolare
Orale, intramuscolare, sottocutanea.
Bambini: dose iniziale di metotrexato di 10 mg/m2 a settimana.
Nei trial clinici il metotrexato è stato somministrato per via orale o intramuscolare in dosaggi pari a 4-17 mg/m2 o 0,1-1,1 mg/kg/settimana.

Psoriasi
Al raggiungimento dell’obiettivo terapeutico, assumere la minima dose efficace di metotrexato e prolungare quanto più possibile l’intervallo libero da assunzione del farmaco; se possibile ripristinare la terapia topica.
Il metotrexato può essere somministrato per via parenterale in caso di inadeguata risposta terapeutica ad incrementi della dose assunta per via orale.
Orale.
Adulti: 10-25 mg/settimana di metotrexato, in dose singola o suddivisa in tre somministrazioni ad intervalli di 12 ore, da considerarsi una sorta di ciclo da effettuare una volta alla settimana.
Endovena, intramuscolare, sottocutanea.
Adulti: dose iniziale di metotrexato pari a 5-10 mg, da aumentare gradualmente fino ad un massimo di 30 mg/settimana. La dose di mantenimento è pari a 10-25 mg/settimana, in somministrazione singola.

Malattia di crohn
Sottocutanea, endovena, intramuscolare.
Adulti: (terapia di induzione) dose di 25 mg alla settimana; (terapia di mantenimento) dose di 15 mg alla settimana.
La terapia di induzione dovrebbe portare ad una risposta terapeutica dopo 8-12 settimane di trattamento.