BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Prednisone

Deltacortene, Lodotra e altri

Indicazioni - Quali sono le indicazioni terapeutiche di Prednisone?


         

Il prednisone (formulazione a rilascio immediato) è indicato in caso di:

1) trattamento di malattie endocrine come insufficienza surrenalica primaria (morbo di Addison) o secondaria, iperplasia surrenalica congenita, ipercalcemia associata a cancro, tiroiditi non suppurative;

2) terapia aggiuntiva di breve durata in caso di episodi acuti o riacutizzazioni di malattie reumatiche come artrite psoriasica o reumatoide (anche giovanile), malattia di Still, spondilite anchilosante, borsiti acute e subacute, tenosinoviti acute non specifiche, artrite gottosa acuta, osteoartrite post-traumatica, sinoviti di osteoartriti, epicondiliti;

3) trattamento acuto o cronico di lupus eritematosus sistemico, dermatomiositi sistemiche (polimiositi), periartrite, cardite reumatica acuta;

4) trattamento di patologie dermatologiche come pemfigo, dermatite erpetiforme bollosa, eritema multiforme grave (sindrome di Stevens-Johnson), dermatite esfoliativa, micosi fungoidi, psoriasi grave, dermatite seborroica grave;

5) trattamento di allergopatie come rinite allergica stagionale o perenne, asma bronchiale, dermatite da contatto, dermatite atopica, malattia da siero, reazioni di ipersensibilità da farmaci, qualora esse siano gravi, debilitanti o non responsive ad altri trattamenti;

6) trattamento di patologie oftalmiche come ulcere marginali allergiche della cornea, infezioni oculari da herpes zoster, infiammazione del segmento anteriore, uveite posteriore diffusa, coroidite, oftalmia simpatica, congiuntivite allergica, cheratite, corioretinite, neurite ottica, irite e iridociclite;

7) trattamento di patologie respiratorie come sarcoidosi sintomatica, sindrome di Loeffler (polmonite eosinofila) non trattabile con altri farmaci, berilliosi, tubercolosi polmonare diffusa o fulminante (in associazione ad un’adeguato trattamento antitubercolare), polmonite da aspirazione;

8) trattamento di patologie ematologiche come porpora trombocitopenica idiopatica negli adulti, trombocitopenia secondaria negli adulti, anemia emolitica acquisita (autoimmune), eritroblastopenia, anemia ipoplastica congenita;

9) trattamento palliativo di leucemie e linfomi negli adulti, leucemie acute nei bambini;

10) trattamento degli stati edematosi, della sindrome nefrosica del tipo idiopatico o dovuta a lupus eritematoso, in assenza di uremia (il farmaco induce la diuresi o la remissione della proteinuria);

11) trattamento di riacutizzazioni di patologie gastrointestinali come coliti ulcerative, enteriti, morbo di Crohn;

12) trattamento delle esacerbazioni acute della sclerosi multipla;

13) trattamento della meningite tubercolare (in associazione ad un’adeguato trattamento antitubercolare);

14) trattamento della trichinosi (malattia parassitaria a trasmissione alimentare) con coinvolgimento neurologico o miocardico;

15) trattamento immunosoppressivo.

Il prednisone (formulazione a rilascio rilascio modificato) è indicato:

1) nei pazienti adulti nel trattamento dell’artrite reumatoide attiva di grado moderato o severo, in particolare se associata a rigidità mattutina (European Medicines Agency (EMA), Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)). Negli USA, la Food and Drug Administration (FDA) ha approvato il prednisone a rilascio modificato senza specificare particolari patologie (FDA, 2012)

Uso off label

1) trattamento di epatiti autoimmuni (Czaja, 2009);

2) trattamento di polmoniti da Pneumocystis carinii nei pazienti affetti da AIDS (Sistek et al., 1992);

3) trattamento del mieloma multiplo (Zhou et al., 2010);

4) trattamento dell’irsutismo in associazione con contraccettivi orali o antagonisti del GnRH (Mofid et al., 2008);

5) trattamento della malattia di Behcet (vasculite sistemica recidivante) (Sanchez-Negron, 2004);

6) trattamento della granulomatosi di Wegener (vasculite necrotizzante) (Stone et al., 1999);

7) trattamento della sindrome da difficoltà respiratoria (Kollef, Schuster, 1995);

8) trattamento della cefalea (Schulman, Silberstein, 1992).