BrandMemo | manage and share brands you love  Pharmamedix su Facebook  Pharmamedix su Twitter
 Home | News | About us | Comitato scientifico | Iscriviti | Utenti | Etica | Contenuti | Guida | Faq | Stage | Contatti
Logo Pharmamedix
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Formoterolo

Foster, Symbicort, Foradil e altri

Effetti collaterali - Quali sono gli effetti collaterali di Formoterolo?


         

Gli effetti collaterali riportati con più frequenza dopo somministrazione ripetuta di formoterolo, diversi da quelli di tipo respiratorio, comprendono cefalea, tremori, palpitazioni, crampi, nausea e vomito (studio di sorveglianza postmarketing per un campione di oltre 5000 pazienti, di cui 65% in trattamento con il formoterolo per più di 12 mesi; età dei pazienti: 3-96 anni) (Wilton, Shakir, 2002).

Centrali: tremori, cefalea, eccitazione, capogiri, ansia, nervosismo, insonnia.

Cardiovascolari: tachicardia; (<0,01%) angina pectoris, alterazioni della pressione arteriosa.

Dermatologici: eruzioni cutanee, prurito.

Gastrointestinali: nausea, dolori addominali, diarrea; (<0,01%) disturbi del gusto.

Oftalmici: irritazione della congiuntiva, edema delle palpebre.

Metabolici: (<0,01%) iperglicemia.

Muscoloscheletrici: crampi muscolari, mialgia.

Respiratori: esacerbazione dell’asma, dispnea, tosse; (<0,1%) broncospasmo paradosso.

L’associazione del formoterolo a budesonide oppure beclometasone oppure mometasone (farmaci corticosteroidei) non ha comportato, nei trial clinici, un aumento dell’incidenza di effetti collaterali osservati dopo somministrazione dei singoli farmaci. Nei pazienti trattati con formoterolo in associazione a budesonide, beclometasone o mometasone, gli effetti collaterali che possono comparire sono quelli associati ai singoli farmaci presenti nell’associazione farmacologica.

Effetti collaterali osservati con formoterolo più budesonide

Cardiovascolari: (>1%) palpitazioni; (1-10%) tachicardia.

Centrali: (>1%) cefalea, tremori; (1-10%) ansia, irrequietezza, nervosismo, vertigini, sonno alterato. La budesonide è stata associata raramente a depressione e, soprattutto in ambito pediatrico, a disturbi del comportamento.

Dermatologici: (0,01-0,1%) esantema, orticaria, prurito; la budesonide per via inalatoria è stata associata ad atrofia cutanea.

Endocrini: i corticosteroidi possono indurre soppressione surrenalica.

Gastrointestinali: (1-10%) nausea; i corticosteroidi sono stati associati a raucedine, disfonia, laringodinia.

Oftalmici: la somministrazione prolungata di corticosteroidi è stata associata a cataratta e glaucoma.

Respiratori: (>1%) infezione da candida del tratto orofaringeo, irritazione alla gola, tosse, raucedine; (0,01-0,1%) broncospasmo.

Muscoloscheletrici: (1-10%) crampi muscolari; la somministrazione prolungata di corticosteroidi per via inalatoria è stata associata ad osteoporosi.

Effetti collaterali osservati con formoterolo più beclometasone

Centrali: (1-10%) cefalea; (0,1-1%) agitazione, tremore, vertigini; (<0,01%) anomalie comportamentali, disturbi del sonno, allucinazioni).

Dermatologici: (01-1%) dermatite allergica, prurito, rash, iperidrosi; (0,01-0,1%) orticaria, edema angioneurotico.

Cardiovascolari: (0,1-1%) iperemia, arrossamenti, palpitazioni, prolungamento dell’intervallo QTc, alterazioni dell’elettrocardiogramma (ECG), tachicardia, tachiaritmia; (0,01-0,1%) iper/ipotensione, extrasistoli ventricolari, angina pectoris; (<0,01%) fibrillazione atriale.

Ematici: (0,1-1%) aumento della conta piastrinica; (0,1-1%) granulocitopenia; (<0,01%) trombocitopenia.

Endocrini: (<0,01%) soppressione surrenalica.

Gastrointestinali: (0,1-1%) diarrea, secchezza della bocca (xerostomia), dispepsia, disfagia, sensazione di bruciore alle labbra, nausea, disgeusia, gastroenterite.

Metabolici: (0,1-1%) ipokaliemia, iperglicemia, incremento dei livelli sierici della proteica C reattiva, aumento della concentrazione ematica di acidi grassi, insulina e corpi chetonici; (<0,01%) ridotta densità ossea.

Muscoloscheletrici: (0,1-1%) spasmi muscolari, mialgia; (<0,01%) ritardo nella crescita in bambini e ragazzi.

Oftalmici: (<0,01%) glaucoma, cataratta.

Respiratori: (1-10%) disfonia, faringite; (0,1-1%) rinite, tosse, irritazione alla gola, crisi asmatiche, infezione da candida del tratto orofaringeo, sinusite; (0,01-0,1%) broncospasmo paradosso; (<0,01%) dispnea, esacerbazione dell’asma.

Sistemici: (0,1-1%) influenza; (<0,01%) reazioni di ipersensibilità (eritema, edema di labbra, viso, occhi, faringe), edema periferico.

Uditivi: (0,1-1%) otosalpingite.

Urogenitali: (0,1-1%) infezione da candida a livello vaginale; (0,01-0,1%) nefrite.

Effetti collaterali osservati con formoterolo più mometasone

Centrali: (1-10%) cefalea, tremore transitorio, insonnia.

Cardiovascolari: palpitazioni, tachicardia.

Dermatologici: ecchimosi, assottigliamento della cute.

Metabolici: ipokaliemia, iperglicemia.

Muscoloscheletrici: riduzione della densità ossea.

Oftalmici: glaucoma, cataratta.

Respiratori: (1-10%) nasofaringite, sinusite, disfonia; (0,1-1%) infezione da candida del tratto orofaringeo.

Sistemici: reazioni anafilattiche (sorveglianza postmarketing).